Articoli con tags ‘ Vittorio Sgarbi ’


Sicilia, conosci la terra dove muoiono i cronisti?

Set 10th, 2009 | Categoria: archivio articoli, articoli
di Luciano Mirone
Gli otto giornalisti uccisi in questa regione in quarant’anni sono soltanto la punta dell’iceberg. Nella terra in cui tanti «portatori di verità» vengono soppressi per aver condotto un’inchiesta o per aver semplicemente scritto un articolo, certamente la democrazia è debole. Lo sa bene chi ha raccolto il testimone di impegno degli otto colleghi assassinati e facendo quotidianamente il proprio dovere si trova di fronte a ostacoli, a un dramma di cui non si ha la chiara percezione. Sì, perché in Sicilia non esiste solo un giornalismo che muore di lupara (altro…)


Lite tra Sgarbi e i fratelli di Paolo Borsellino

Gen 10th, 2009 | Categoria: news
La decisione del sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi, di insignire della cittadinanza onoraria la vedova di Paolo Borsellino, Agnese Piraino Leto, ha suscitato malumori tra i fratelli del giudice assassinato in via D’Amelio. La polemica è scoppiata tra Natale e Capodanno. Secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa e da quanto precisato in una lettera al «Corriere della Sera» di Manfredi Borsellino (figlio di Paolo), la signora Leto, ospite di alcuni parenti di Salemi, visitando il presepe vivente allestito in città avrebbe intrattenuto un cordiale incontro con il sindaco, durante il quale Sgarbi ha annunciato pubblicamente di volerle conferire l’onorificenza. La vedova Borsellino, secondo quanto riportato dall’Ansa, avrebbe affermato: «Come siciliana sono felicissima della scelta di Sgarbi di fare il sindaco di una città siciliana. Vedo nel suo lavoro un’azione missionaria». L’episodio non è stato gradito da Rita e Salvatore Borsellino,  sorella e fratello del magistrato assassinato in via D’Amelio, che in una nota congiunta hanno dichiarato: «Apprendiamo dalla stampa con stupore e disappunto che nostra cognata avrebbe accettato l’offerta della cittadinanza onoraria della città di Salemi da parte del sindaco Vittorio Sgarbi, personaggio dai comportamenti certamente non limpidi né eticamente corretti, condannato per aver definito “assassini” dei magistrati, e...