Articoli con tags ‘ Università di Torino ’


“Fare le mafie fuori”, intervista agli organizzatori del convegno

Nov 2nd, 2015 | Categoria: prima pagina
 Il 29 e il 30 ottobre, il Rettorato dell’Università degli Studi di Torino ha ospitato il convegno Fare le mafie Fuori- Nuovi territori e strategie di contrasto (nella foto, un momento del convegno). Durante l’incontro, promosso dalla Fondazione Fondo Ricerca e Talenti – la prima fondazione universitaria in Piemonte che finanzia e sostiene iniziative di divulgazione scientifica di studenti e ricercatori – si è ragionato attorno alla questione del riconoscimento delle mafie e della loro diffusione in aree diverse da quelle di genesi storica. Per farlo sono stati chiamati al confronto studiosi provenienti dalle università italiane e straniere, giornalisti, uomini delle istituzioni e della politica che hanno problematizzato attorno a questi aspetti con strumenti diversi, riuscendo a scomporre insieme ciò che viene definito “mafia” e proporlo fuori dagli stereotipi veicolati dal sapere comune. Un dibattito ricco di stimoli che non è stato certo fine a sé stesso: coerenti ai temi dibattuti, sono state presentate le attività scientifiche di alcuni giovani ricercatori. Gli organizzatori del convegno, che si muovono all’ interno dell’Università degli Studi di Torino sono Maria Trapani, dottoranda in Scienze sociali e i sociologi Joselle Dagnes, Davide Donatiello e Valentina Moiso. A loro abbiamo rivolto le nostre domande. Fare le mafie...


Torino sotto la lente d’ingrandimento dell’Università

Nov 11th, 2013 | Categoria: articoli
di Chiara Albano
Nell’ambito delle attività conoscitive avviate dalla Commissione consiliare speciale di promozione della cultura della legalità e del contrasto dei fenomeni mafiosi, meglio conosciuta come “Commissione antimafia”, istituita dal Comune di Torino, è in corso di realizzazione un’indagine rivolta a commercianti e operatori economici della città sulla percezione della presenza di forme di criminalità organizzata, sul livello di sicurezza e il contesto di legalità. La ricerca, una delle prime in un contesto del nord Italia, è stata promossa dal gruppo di lavoro della Commissione sul racket ed è svolta da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. Il professor Rocco Sciarrone, membro della Commissione nominato dal Rettore per le sue competenze e i suoi studi sull’argomento, in rappresentanza dell’Università di Torino, e coordinatore del progetto di ricerca, racconta così l’inizio di questa avventura: «Durante gli incontri si è pensato di proporre qualcosa di concreto. Quindi è nata l’idea di elaborare un questionario da somministrare agli operatori economici di Torino. Per iniziare è stato necessario definire che cosa significa fare una ricerca sul racket in una città dove il fenomeno mafioso c’è ma si manifesta in modo profondamente diverso rispetto al sud. La nostra ricerca...