Articoli con tags ‘ Ucraina ’


Andrea Rocchelli e Andrey Mironov vittime della violenza

Mag 27th, 2014 | Categoria: news
Siamo molto turbati e fortemente provati dalla uccisione di Andrea Rocchelli e Andrey Mironov in Ucraina. La loro morte costituisce l’ulteriore e amara constatazione della brutalità della guerra che  non risparmia nessuno e, ancora di più si abbatte su coloro che vogliono garantire un’informazione puntuale e indipendente che è l’unica che ci consente di comprendere e rifiutare la guerra con le sue dinamiche perverse e le sue conseguenze. Vogliamo esprimere la nostra piena vicinanza alle famiglie di Andrea Rocchelli e Andrey Mironov. In particolare vogliamo ricordare Andrey Mironov col quale abbiamo condiviso alcuni passi dell’impegno di Libera in Europa e, in particolare in Russia. Grazie alla sua ottima conoscenza dell’italiano ma soprattutto al suo impegno in Memorial, organizzazione per i diritti umani e nostra partner in Russia, con Andrey abbiamo avuto modo di collaborare. Sono molti gli amici che ricordano la presenza di Andrey in Italia nel corso di iniziative organizzate congiuntamente e in particolare il suo impegno nell’accompagnare don Luigi Ciotti nella partecipazione nel 2011 alla Carovana per i diritti contro le mafie a Mosca. Non potremo dimenticare il sacrificio di Andrea e Andrey e sin da ora vogliamo riconoscerli vittime della violenza e difensori della verità. Dal sito www.libera.it


La mafia del gas

Feb 10th, 2009 | Categoria: archivio articoli, Orient Express
Nella disputa sul gas con Kiev, Mosca non è sola. Il terzo attore si chiama RosUkrEnergo, discussa società di intermediazione con partecipazione di personaggi non proprio specchiati. Ritratto di una nazione dove affari pubblici e privati sono sovrapposti e la classe dirigente flirta con gruppi criminali C’è da scommettere, sicuro. C’è da scommettere che anche il prossimo gennaio, nel periodo climaticamente più ostico dell’anno, Mosca e Kiev si troveranno faccia a faccia nell’ennesima “guerra del gas”. La controversia russo-ucraina sull’oro azzurro è ormai, infatti, un appuntamento fisso dell’inverno. Con un copione consolidato: Russia e Ucraina disdicono all’improvviso gli accordi presi in precedenza, la prima taglia i rifornimenti di metano, la seconda non garantisce più il trasporto del prezioso combustibile in Europa, che si ritrova al freddo. Per sintetizzare, tra i due litiganti il terzo congela. Così è accaduto nel 2006, nel 2008 e da ultimo nel 2009. Così accadrà ancora. ll grande freddo. Ma facciamo un po’ di chiarezza, snocciolando qualche numero sul mercato del gas e sulla mutua dipendenza tra Mosca, Kiev e Bruxelles: il produttore, il distributore, il compratore. La Federazione russa, principale esportatore mondiale di questo idrocarburo, copre il 40% del fabbisogno dei paesi comunitari, alcuni dei quali si...