Articoli con tags ‘ traffico stupefacenti ’


Risultati e analisi dell’antidroga nazionale 2014

Lug 13th, 2015 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
La consueta relazione annuale della Direzione centrale per i servizi antidroga (Dcsa) del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, organismo interforze di coordinamento di apprezzata professionalità, offre lo spunto per fare alcune considerazioni sull’azione di contrasto agli stupefacenti a livello nazionale svolta nel 2014. Il prezioso e articolato documento riassume le attività e i risultati ottenuti dalle forze di polizia e dalle dogane, nella lotta al traffico degli stupefacenti. Lotta che non pare più interessare, almeno come un tempo, i vertici nazionali e locali, politici e istituzionali, alle prese con problemi ritenuti prioritari come le migrazioni irregolari e la criminalità collegata, il vacillante sistema europeo, la corruzione diffusa, la disoccupazione, l’evasione fiscale, la violenza predatoria. Dal nostro osservatorio riteniamo che una forte azione di repressione del narcotraffico dovrebbe continuare ad essere la “priorità” dell’azione strategica anticrimine nazionale (e internazionale), considerati gli inquinamenti della politica, dell’economia, i gravi danni alla salute pubblica e le violenze che tale fenomeno criminale produce. Proviamo a dare qualche informazione sull’interessante “lavoro redazionale e di analisi” fatto dalla Dcsa (sarebbe utile poterne disporre sin dalle prime settimane di ogni anno, anche se i dati non sono stabilizzati), partendo da alcuni aspetti generali. Il primo: incremento notevole nei sequestri di...


La ‘ndrangheta che invade di coca le piazze. Nel porto di Valencia 415 chili destinati all’Italia

Giu 18th, 2015 | Categoria: prima pagina
Quattrocentoquindici chili di cocaina proveniente dal Sud America (Brasile e Perù) sequestrata su un carico di circa una tonnellata. Per gli inquirenti: sostanza purissima. Un valore astronomico, intorno a 35 milioni di euro. Sette uomini arrestati in Italia e uno in Portogallo. Altri sette ricercati, di cui tre brasiliani. 150 militari della Guardia di Finanza di Torino per eseguire un’operazione di sequestro con pochi precedenti, condotta nel porto di Valencia. Dalla città spagnola, il carico di cocaina sarebbe poi stato smistato per rifornire la piazza italiana. A sovrintendere il traffico, cosche della ‘ndrangheta attive in Piemonte e Lombardia e, chiaramente, in Calabria. Al vertice dell’associazione A.N., un 57enne di origine calabrese residente a San Giusto Canavese, in provincia di Torino. L’uomo, tuttora latitante, organizzava con la moglie, i due figli e alcuni uomini di fiducia le importazioni di cocaina utilizzando container stivati a bordo di navi mercantili di solito in partenza o in transito dal Brasile. Arrestato a Lisbona, è stato rimesso in libertà in attesa della definizione delle procedure per la consegna dal Portogallo all’Italia ed è fuggito. Era già ricercato per una precedente condanna a 13 anni di reclusione per traffico internazionale di droga. Secondo la ricostruzione fatta dalla...