Articoli con tags ‘ strozzinaggio ’


Caffè macchiato…d’usura

Nov 3rd, 2010 | Categoria: news
Caffè all’aroma di usura. Gli strozzini fanno affari tra i tavolini del bar della Capitale. A lanciare l’allarme l’associazione Dror, lo sportello antiusura della comunità ebraica: “Abbiamo preso in carico diverse denunce esposte dai titolari di bar di Roma,  giunte soprattutto da chi gestisce esercizi rinomati e frequentati, che quindi fanno gola agli strozzini”. Un fenomeno che si innesca nel momento in cui un titolare di bar o ristorante, dopo aver ricevuto il rifiuto di un prestito da parte di banche o istituti di credito, si rivolge agli strozzini. I quali gli garantiscono la somma di cui lui ha bisogno, a patto che i successivi acquisti di caffè siano effettuati da un “fornitore” di loro fiducia. I prezzi cominciano così a lievitare e al proprietario dell’esercizio commerciale non rimane che rincarare sempre più i prezzi del caffè servito alla clientela, che spesso risponde a queste variazioni decidendo di non varcare più la soglia di quel bar o ristorante. Il tracollo arriva con la chiusura del locale, che viene rilevato, ovviamente, dagli usurai. Le vittime di questi ultimi non sempre, come spesso accade, riescono a denunciare i propri estorsori, con il rischio che il business mafioso dei chicchi di caffè continui indisturbato a...


Luglio 2010 Relazione annuale presidente Confesercenti

Lug 7th, 2010 | Categoria: documenti
Leggi la Relazione 2010 di Marco Venturi presidente Confesercenti


Allarme usura nell’ultima relazione Confesercenti

Lug 7th, 2010 | Categoria: articoli
di Antonello Castellano
L’usura torna ad essere un’emergenza nazionale. Lo ha spiegato a Roma Marco Venturi, presidente della Confesercenti mentre presentava la sua relazione annuale all’assemblea. I dati che hanno fatto scattare l’allarme sono quelli riferiti alle vittime dello strozzinaggio. Due anni fa erano circa 160 mila individui. Oggi l’aumento è di circa un quarto: 200 mila individui hanno denunciato di aver chiesto in prestito denaro a tassi di interesse considerati illegali dalla legge. L’altro dato che amplifica lo stato d’allarme è la valutazione del monte affari derivante dall’usura:  circa 20 miliardi di euro che scompaiono agli occhi del fisco ogni anno. Se si pensa che la manovra economica correttiva appena varata da Tremonti si aggira sui 24 miliardi si può intuire quali siano gli effetti devastanti sull’economia nazionale.   Venturi ha descritto la situazione italiana senza poter fare a meno di mettere come perno centrale la crisi economica. Crisi che ancora oggi preoccupa gli italiani, visto che l’88% degli intervistati  dall’Ispo per Confesercenti si sente pienamente coinvolto nella crisi (era l’87% nel primo sondaggio realizzato nel 2009, l’83% a febbraio 2010). Convinzione condivisa dall’89% di chi si riconosce nel centro-sinistra ma anche dall’84% di chi si dichiara di centro-destra.   Il resoconto presenta in cinque...


Dove si nasconde il cravattaro

Dic 10th, 2009 | Categoria: archivio articoli, articoli
Grazie alla sua rivendita di auto e moto, prestava denaro a usura attraverso un complesso ma efficace sistema di vendita con finanziamento. Lo sostengono indagini della Polizia stradale di Cuneo, che, se confermate, rivelano un volto inedito dell’usura (altro…)


Tangentopoli, la metamorfosi

Dic 1st, 2009 | Categoria: numeri arretrati
Narcomafie_12_2009 Perché la corruzione rimane una piaga in espansione nel nostro paese nonostante Mani pulite? A questa domanda risponde il dossier del numero di dicembre di Narcomafie, che illustra come gli attori cardine del sistema Tangentopoli (partiti, imprese e pubblica amministrazione) siano mutati nel passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica e spiega perché la magistratura incontri, ancora oggi, particolari difficoltà nel perseguimento dei reati dei colletti bianchi. L’approfondimento si conclude con una analisi dei costi della corruzione che mette in luce come essi ricadano sui paesi più poveri e sulle fasce più deboli della popolazione. (altro…)