Articoli con tags ‘ Schirippa Caccia Libera ndrangheta ’


Gli occhi di Schirripa, le maglie di Libera, la negazione della mafia

Lug 7th, 2016 | Categoria: prima pagina, Uncategorized
di Piero Ferrante
Mercoledì 6 luglio, ore 12.59, Corte d’assise di Milano. La prima udienza del processo per l’omicidio di Bruno Caccia è stata già posticipata. Dalle 9.30, alle 12. Nel complesso gioco della burocrazia, qualcuno s’è dimenticato di portare in aula, da Opera, Rocco Schirripa, unico imputato. È un minuto prima dell’una di pomeriggio appunto e dopo un’attesa infinita, tanto masticare amaro, qualche malumore, che il ‘Barca’ arriva. E tra quei banchi dove c’era il brusio, di botto cala il gelo. Il panettiere di Parella, manette ai polsi, è scortato da tre agenti di polizia penitenziaria. Jeans scuri, polo amaranto. Lancia uno sguardo rapido in direzione dei presenti. Impassibile, gli occhi scuri che tradiscono solo un attimo di rabbia prima di essere chiuso nella gabbia. Paola Caccia, nelle retrovie, ha lo sguardo basso. Sua sorella Maria Cristina no. Lorenzo, il nipote del magistrato, in Tribunale con la richiesta di costituzione di parte civile, nemmeno. Ci sono una ventina di militanti di Libera. La maggior parte è del presidio di Milano, magliette di rappresentanza addosso. Altri si sono spostati in auto o in treno da Torino. Ci sono i ragazzi di Cascina Caccia, il bene confiscato di San Sebastiano da Po intitolato al magistrato ucciso nel...