Articoli con tags ‘ Russian Organised Crime ’


Il body building, il cinema e la mafia

Dic 30th, 2006 | Categoria: archivio articoli
Doping 6 La disciplina sportiva che porta alle estreme conseguenze la forma fisica, il body building, comincia a essere toccata dal fenemeno doping negli Usa dei primi anni 50. A differenza dei soldati che hanno assunto farmaci doping in determinati periodi e, per lo più, in dosaggi contenuti, i body builder sono stati spinti dal desiderio di incrementare la grandezza dei propri muscoli ad assumere dosi di farmaci doping enormemente superiori a quelle per cui quei farmaci erano stati sperimentati in campo terapeutico, producendo un vero e proprio boom nella richiesta di queste sostanze. Cosa Nostra production. Le più potenti famiglie mafiose italo-americane – come i Gambino, i Luchese, i Colombo e i Gotti – avevano conquistato da tempo il controllo del mercato illegale statunitense delle sostanze stupefacenti quando, all’inizio degli anni 70, compresero che poteva nascere un nuovo mercato illegale, quello degli steroidi anabolizzanti. Se ne impossessarono rapidamente e cercarono di incrementarlo sfruttando un’altra industria parzialmente nelle loro mani: il cinema. Attuarono un’idea perversamente efficace per entrambi i loro business illegali, probabilmente nata all’interno della palestra Golds Gym da loro posseduta a Los Angeles e che era frequentata da numerosi body builder ed attori: la produzione di un film con attori...


La rotta “ex sovietica” e la mafia russa

Dic 30th, 2006 | Categoria: archivio articoli
Doping 11 Parlare del traffico di doping che parte dalla Russia e degli altri Paesi ex sovietici (in particolare Ucraina e Lituania) significa parlare del ruolo di primo piano assunto in questo settore dalla criminalità russa, termine con cui si intende fare riferimento alle settanta e più famiglie mafiose e alle tante altre organizzazioni criminali che provengono dalle diverse Repubbliche della disciolta Unione Sovietica. Una costellazione criminale complessa, dapprima intrecciata con il passato regime politico e poi capace di sviluppare il proprio ruolo e di ammodernare le proprie strategie con il progressivo avvicinamento del vecchio sistema economico al sistema industriale e commerciale del libero mercato. Vincenti nel rapporto qualità/prezzo. Per comprendere appieno le ragioni che hanno favorito il progressivo espandersi degli affari illegali della criminalità russa, o Roc (Russian Organised Crime), occorre anzitutto considerare la particolare competitività dei prezzi delle sostanze e dei farmaci doping che il Roc, per molti anni, è stato in grado di praticare sui mercati illegali dell’Europa occidentale, del nord America, dell’Asia e dei Paesi oceanici. I prezzi molto vantaggiosi abbinati a una buona qualità dei prodotti e a una notevole capacità di operare in ogni parte del mondo hanno costituito il segreto della sua espansione. Preliminarmente, vanno fatte...