Articoli con tags ‘ Rosario Di Salvo ’


Rosario Di Salvo, al fianco di Pio La Torre fino alla morte

Apr 29th, 2016 | Categoria: articoli
di Giulia Panepinto
Dal 1982, il 30 aprile di ogni anno si ricorda l’anniversario dell’omicidio di Pio La Torre. Negli articoli di commemorazione si trova a volte il nome di Rosario Di Salvo, spesso identificato come semplice autista del segretario regionale PC. In realtà Di Salvo era molto di più. Spesso ci si dimentica che le vite stroncate dalla violenza delle mafie appartengono a uomini e non ad eroi. Invece di rievocare le loro storie si creano dei personaggi irraggiungibili, che schiacciano tutto ciò che hanno attorno, a partire dai sentimenti più semplici, come l’amicizia. Barese, classe 1946, Rosario Di Salvo si trasferisce a Palermo e nel 70 convola a nozze con Rosa. I due coniugi emigrano subito dopo in Germania per cercare una maggiore stabilità economica, ma i loro progetti non vanno come desiderano e in meno di un anno ritornano a Palermo. Decidono di tesserarsi al partito Comunista Italiano di Berlinguer. Di Salvo diventa un membro effettivo dell’apparato di partito. Questo ruolo lo porta a viaggiare per la Sicilia e a far conoscere il suo sorriso a molte persone. Fra i compagni di partito stringe amicizie speciali. Con Achille Occhetto, all’epoca segretario regionale, per esempio, si instaura uno stretto rapporto di stima...


Oggi, 30 aprile, Palermo ricorda Pio La Torre

Apr 30th, 2015 | Categoria: news
A Palermo sono in corso le celebrazioni – organizzate dal Centro studi Pio La Torre e dalla Cgil – per ricordare l’omicidio di Pio La Torre (nella foto) e del suo amico e autista Rosario Di Salvo, uccisi la mattina del 30 aprile 1982 nel capoluogo siciliano. Le cause dell’omicidio sarebbero da ricercare nell’impegno “di tutta la sua vita”, per riportare le parole del Generale Carlo Alberto dalla Chiesa in merito all’omicidio di 33 anni fa; a La Torre il merito di aver avuto l’intuizione geniale di chiedere l’inserimento, nel codice di procedura penale, del reato a delinquere di associazione mafiosa (416bis) e la confisca dei beni. Il primo appuntamento commemorativo si è svolto alle ore 9 in via Li Muli (luogo dell’assassinio), davanti alla lapide commemorativa intitolata a Pio La Torre e Rosario Di Salvo e alla presenza di Franco La Torre e Tiziana Di Salvo, figli delle rispettive vittime. Alle 9.20 è stato osservato un minuto di silenzio e a seguire, 33 studenti della scuola elementare “Ragusa-Moleti” e dell’Itet “Pio La Torre” hanno deposto dei fiori davanti la lapide. Si sono susseguiti gli interventi del presidente del Centro Pio La Torre, Vito Lo Monaco, del ministro della Giustizia Andrea...