Articoli con tags ‘ Roma ’


Cassino, si inaugura sabato la Casa della cultura

Feb 4th, 2016 | Categoria: brevi di mafia
Il Centro dei Diritti e Solidarietà, il presidio di Libera Cassino, l’Anpi e Azione Parkinson Ciociaria inaugurano nel centro ciociaro la Casa della Cultura. Sabato 6 febbraio, alle ore 16.00, al Parco Baden Powell (ex campo boario), verrà tagliato il nastro alla presenza delle associazioni che si apprestano ad “abitare” la Casa. Già dalle ore 13 sarà possibile incontrare i ragazzi del presidio di Libera del Cassinate. Diverse le attività in programma: non soltanto la presentazione dei progetti che l’associazione sta portando avanti sul territorio, ma anche la lettura di brani appositamente selezionati per l’evento e un “angolo interviste”, in cui gli ospiti potranno aiutare il presidio ad arricchirsi e migliorarsi con consigli e suggerimenti. Spazio anche all’arte: la “Casa della Cultura” ospiterà giovani artisti emergenti del territorio che si cimenteranno nella realizzazione estemporanea di murales e altre creazioni artistiche. Un’occasione, quella di sabato, per conoscere i percorsi e le modalità con cui le associazioni si impegnano sul territorio.


‘Ndrangheta: arrestato a Roma narcotrafficante Rollero

Set 11th, 2015 | Categoria: news
La Guardia di Finanza di Roma ha arrestato il narcotrafficante Andrea Rollero, ritenuto uno dei membri di un sodalizio criminale collegato alle temutissime cosche calabresi “Pelle-Nirta-Giorgi alias CICERO” di San Luca, in provincia di Reggio Calabria. Il criminale era latitante dallo scorso gennaio, quando era stato inserito nel provvedimento di cattura del Tribunale di Roma nell’ambito delle operazioni “Buena Hora 2” e “Codice San Luca” che avevano portato all’arresto di 35 soggetti, accusati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, a vario titolo, di diversi reati, aggravati dall’aver favorito la ‘ndrangheta. Rollero, che negli ultimi 8 mesi aveva trovato rifugio nel quartiere di Primavalle, è stato fermato alla stazione “Battistini” mentre parlava con un altro pluripregiudicato romano. Con sé aveva documenti falsi rilasciati a nome di un ignaro e stimato impiegato di banca romano, del tutto estraneo alla vicenda. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Rollero – in collaborazione con lo zio Marco Torello, arrestato in Marocco lo scorso aprile – riusciva a fare da tramite con l’Italia per l’invio settimanale anche di 1.000 chili di droga, importata anche per conto di soggetti vicini alle cosche ‘ndranghetiste di cui facevano parte. Nonostante la giovane età, 33 anni, Andrea Rollero era considerato un affidabile fornitore ed...


Mafia capitale, Roma salva dal commissariamento. Sciolto il Comune di Ostia

Ago 28th, 2015 | Categoria: news
L’amministrazione di Roma è salva, quella di Ostia no. Il Governo lo ha deciso ieri. Il ministro dell’Interno Alfano lo ha sintetizzato in pochissime battute: “Ho proposto lo scioglimento del decimo municipio e il Cdm ha approvato”. Il decimo municipio, dunque Ostia. Nessun commissariamento, dunque, per il Campdoglio, nonostante ci siano le condizioni e (Alfano dixit) “il lavoro svolto dalla commissione di accesso abbia evidenziato una situazione amministrativa caratterizzata da gravi vizi procedurali”. La rotta l’ha indicata il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti: “Non c’è nessun commissariamento c’è un ruolo di raccordo operativo del prefetto di Roma” con il comune “analogo a quello che il prefetto di Milano sta svolgendo su Expo”. Fiducia sì, quindi, ma condizionata. Marino rimane al suo posto, ma a patto che giochi di sponda con il prefetto Franco Gabrielli. Alfano ha deciso di affidare a Gabrielli un ruolo di coordinamento su temi delicati come la sicurezza e su alcune opere pubbliche: “Intendo incaricare il prefetto di Roma – le parole del ministro – di assicurare proposte e indicazioni per pianificare insieme al sindaco interventi di risanamento in otto ambiti, in particolare nei settori dell’amministrazione risultati più compromessi con Mafia Capitale: il verde pubblico...


Mafia Capitale, aperta indagine su incendi a cooperative. Ipotesi dolo

Giu 30th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
La procura di Roma ha aperto un fascicolo sull’incendio divampato il 27 giugno in viale Castrense nei locali di un centro di accoglienza gestito dalla cooperativa ‘Atlante’, sotto sequestro nell’ambito dell’inchiesta su Mafia Capitale in quanto ritenuta riconducibile a Salvatore Buzzi. A procedere, per il momento contro ignoti, per incendio doloso sono gli stessi pm, Paolo Ielo, Luca Tescaroli e Giuseppe Cascini, che indagano sulla presunta organizzazione di stampo mafioso guidata da Massimo Carminati. Negli stessi locali si trova il centro di accoglienza “Il Ponte” già oggetto di un incendio il 18 giugno scorso. In entrambi i casi sono andati distrutti documenti che potevano risultare utili nell’inchiesta dei pm della Dda della capitale.


Mafia Capitale, malore per Marino. Salta audizione commissione inchiesta

Giu 29th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, è stato vittima, questa notte, di un leggero malore che ha richiesto il ricovero. Il primo cittadino, ora degente al Gemelli di Roma, era atteso a Palazzo San Macuto per essere audito dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti nei centri di accoglienza, nei centri di accoglienza per richiedenti asilo e nei centri di identificazione ed espulsione. La seduta è stata annullata.


Coop sociali, codice etico ‘anti Mafia Capitale’. Nasce la Carta di Assisi

Giu 18th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
Dalla rendicontazione sociale trasparente (precisando compensi ed eventuali benefit attribuiti ad amministratori, dirigenti e coordinatori) alla definizione di una “strategia aziendale” basata sulle “conoscenze”, fino alla necessità di creare “una dimensione d’impresa compatibile con la possibilità di sviluppare tra i soci effettive e positive relazioni di conoscenza e di collaborazione”. Sono tre dei nove punti messi nero su bianco da Federsolidarietà – Confcooperative, nella ‘Carta di Assisi’, il codice etico ‘Anti Mafia Capitale’ presentato oggi nella città umbra, dove ha preso il via la due giorni ‘Trent’anni nel futuro’ che vedrà riuniti, alla presenza di esponenti istituzionali e rappresentanti del Terzo settore, almeno 1.000 cooperatori sociali. Gli altri principi anti-corruzione inseriti sono la reale partecipazione dei soci (precisando che “sono incompatibili con l’appartenenza associativa regolamenti interni, o impegni che riducano, o limitino la partecipazione democratica dei soci e svuotino delle loro competenze gli organi sociali”), la parità di condizioni contrattuali all’avvio di nuove attività, il radicamento territoriale della realtà produttiva (costruendo, cioè, rapporti con cittadini ed Istituzioni), la valorizzazione delle persone occupate nella coop, l’integrazione fra impresa e lavoratore e la vigilanza da parte degli organi di Federsolidarietà, anche mediante “l’adozione di modelli di rendiconto sociale”


Dopo New York, Roma. Mega operazione anti ‘ndrangheta nella Capitale

Giu 18th, 2015 | Categoria: news
Dopo New York, Roma. Fosse la sceneggiatura d’un film western s’intitolerebbe: Alla conquista del mondo. E invece è pura (e dura) realtà. Una cellula appartenente al sodalizio organizzato calabrese aveva penetrato la capitale fino al midollo. Insieme, manovalanza e colletti bianchi, un gruppo che, miscelando violenza e interessi economici, nel giro di due anni aveva importato dal Sud America oltre mille chili di cocaina, finalizzati a invadere il mercato della Capitale. A smascherare l’organizzazione è stata la Guardia di Finanza, nel corso di un’operazione che ha portato all’arresto di 19 persone. Le Fiamme Gialle hanno rinvenuto diverse armi da fuoco seppellite. Nell’operazione sono impiegati oltre 300 militari del II Gruppo Roma, supportati dai “Baschi Verdi” di Ostia e Roma, dalle unità cinofile antidroga e da un elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia.


Ladispoli, dove la camorra strozza imprenditori e cittadini. Tre arresti per usura

Giu 17th, 2015 | Categoria: news
Tassi usurai fino al 120% dell’importo versato; un controllo totale sulla riscossione del pizzo e sul gioco d’azzardo; metodi di paura e coercizione in una forma organizzativa che la Direzione Investigativa Antimafia di Roma, senza mezzi termini definisce “una vera e propria colonia camorrista”. Non siamo a Napoli. E neppure nel casertano. Ma Ladispoli, come buona parte del litorale romano, alla Campania somiglia molto. In manette, questa mattina, sono finiti in tre: Angelo Lombardi e Carlo Risso, le braccia; Patrizio Massaria, la testa, il capo, già elemento di vertice del clan Giuliano e noto per la sua violenza. Secondo gli inquirenti, l’organizzazione operava incontrastata da oltre un decennio, sotto la protezione della camorra, con cui avevano stretto un patto di ferro legato proprio alla gestione delle attività di usura e di controllo delle scommesse “incoraggiato dagli stessi usurai che lo gestivano in città”. Una macchina da soldi perfetta che negli anni ha fruttato centinaia di migliaia di euro a scapito di decine di soggetti: non solo gli imprenditori ladispolini (cui veniva imposto di pagare il pizzo), ma anche semplici cittadini strozzati prima dai debiti e poi una seconda volta, dai tassi usurai. Tra questi, un dipendente pubblico con il vizio del gioco...


Roma, mafia e corruzione sulla pelle di migranti e bisognosi

Giu 4th, 2015 | Categoria: prima pagina
di Giuseppe Baldessarro
La statua della Lupa al Campidoglio di Roma, 4 dicembre 2014. ANSA/MASSIMO PERCOSSI   Nelle intercettazioni parlano di “vacche da mungere”, di mettersi in tasca “un euro a persona”, di mazzette e appalti. Rubavano sui servizi ai centri di accoglienza e sulle case da assegnare. Si mettevano in tasca i soldi dei migranti e dei bisognosi. Rapinavano gli ultimi. E’ un quadro squallido quello che viene fuori dalla seconda tranche dell’inchiesta Mafia Capitale. Un puzzle che si compone di mafia, di faccendieri, di intermediari, di politici corrotti di quella che a ragione è stata definita la “terra di mezzo” dove tutto è lecito. Dove rubare non è più uno strumento, ma il fine ultimo. Sono quarantotto indagati di cui si fanno i nomi nell’ordinanza firmata dal gip di Roma Flavia Costantini. Quattro risultano indagati a piede libero, altri quarantaquattro sono stati arrestati dai carabinieri del Ros (19 in carcere e 25 ai domiciliari). A vario titolo devono rispondere di associazione di stampo mafioso, corruzione, false fatturazioni e trasferimento fraudolento di valori, turbativa d’asta. Reati mafiosi oppure aggravati dalle modalità mafiose. L’inchiesta – che porta la firma del Procuratore Giuseppe Pignatone, dell’Aggiunto Michele Prestipino e dei pm Giuseppe cascini, Paolo Ielo e Luca Tescaroli...


In difesa della Costituzione, il 12 ottobre a Roma

Ott 8th, 2013 | Categoria: news
“La difesa della Costituzione è innanzitutto la promozione di un’idea di società, divergente da quella di coloro che hanno operato finora tacitamente per svuotarla e, ora, operano per manometterla formalmente. […] Non è la difesa d’un passato che non può ritornare, ma un programma per un futuro da costruire in Italia e in Europa”. Recita così parte dell’appello sottoscritto, come singoli cittadini, da Lorenza Carlassare, Don Luigi Ciotti, Maurizio Landini, Stefano Rodotà e Gustavo Zagrebelsky.  Un testo presentato l’8 settembre a Roma, nel corso di un’assemblea pubblica, e che sfocerà in un grande evento, in programma sabato 12 ottobre nella Capitale. L’invito è rivolto a tutte le associazioni, a tutti i cittadini che abbiano a cuore la difesa della Costituzione e la sua attuazione. Il ritrovo per l’inizio della manifestazione è previsto per le 14, in piazza della Repubblica a Roma. Un impegno importante ma anche oneroso. Per questo, gli organizzatori segnalano la possibilità di effettuare una donazione a: Fondazione culturale responsabilità etica, c/c 188188 su Banca Popolare Etica (ag. sede Padova), Iban: IT31Q0501812101000000188188, Bic: CCRTIT2T84A. Il giorno della manifestazione sarà inoltre possibile acquistare la maglietta “La Costituzione: la via maestra”, disponibile durante il percorso del corteo e negli stand in...