Articoli con tags ‘ riparte il futuro ’


L’illegalità nuoce alla salute

Dic 13th, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
La corruzione mette in pericolo la sanità pubblica e la vita di ciascuno di noi. I dati sono allarmanti: nel 2012 il 5,6% delle risorse investite in Europa per la sanità è andato perso in tangenti. Il Gruppo Abele e Libera lanciano una nuova campagna, che in pochi giorni ha già registrato oltre 45 mila adesioni. Il traguardo è ambizioso ma fondamentale: raccogliere entro il 31 gennaio 2014 mezzo milione di firme. (altro…)


Lettera comunicato di Riparte il Futuro su 416 ter

Lug 25th, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
La riforma del 416 ter sul voto di scambio politico-mafioso può diventare non solo un passo significativo nella lotta alla corruzione, ma la dimostrazione di un nuovo modo di fare politica. È una riforma che nasce infatti dalla corresponsabilità. Quella, innanzitutto, degli oltre 270mila cittadini che hanno firmato la petizione di “Riparte il futuro”, e poi quella del nutrito intergruppo parlamentare che ne ha accolto e promosso l’appello. È questa la base del cambiamento: cittadini e politica che si confrontano in un rapporto schietto, trasparente, che abbia la corresponsabilità come premessa e il bene comune come obbiettivo. Ma, come in tutti i processi collettivi, il “valore aggiunto” lo danno anche le competenze, i saperi specifici, l’esperienza maturata sul campo. Ecco allora che in un momento cruciale dell’iter della riforma, in vista dell’imminente approvazione in Senato, è essenziale accogliere con attenzione le considerazioni di alcuni magistrati impegnati nel contrasto alle organizzazioni criminali, i quali hanno rilevato nel testo alcune pecche e punti deboli, a cui si può facilmente rimediare con un emendamento “in extremis”. Si tratta nello specifico della parola “procacciamento” e dell’avverbio “consapevolmente”, parole – osservano – che restringono troppo il campo del reato e lo rendono facilmente aggirabile. Non si tratta di dettagli da poco,...


Riparte il futuro: il testo di modifica del 416 ter è perfettibile, ma bisogna andare avanti

Lug 25th, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
di redazione
“270mila cittadini si sono esposti in una campagna che si chiama ‘Riparte il futuro’ – ha affermato Luigi Ciotti, in risposta alle criticità emerse dal testo adottato all’unanimità dalla Camera la scorsa settimana sul voto di scambio – . Attraverso questa campagna i cittadini hanno interpellato i candidati alle elezioni chiedendo loro se fossero stati eletti, di impegnarsi nei primi cento giorni a votare la modifica al 416-ter che misurasse il voto di scambio anche in termini di “altra utilità” e non solo di scambio di denaro. Questo impegno da parte del Parlamento c’è stato – ha proseguito don Ciotti – ed è un fatto positivo. Si è creato un gruppo interparlamentare a cui hanno aderito forze politiche di diverso schieramento. Oggi questa modifica si è aperta su una parola, ‘procacciamento’, che è insidiosa perché, come molto giustamente alcuni magistrati evidenziano, si possono creare dei meccanismi che impediscono di dimostrare fino in fondo il reato di corruzione. Lo dicono magistrati fortemente impegnati, magistrati seri, che conoscono sia i giochi criminali mafiosi, sia quelli di un’area grigia che a volte li sostiene. Mi auguro comunque – ha concluso don Luigi Ciotti – che la positività che si è creata in questi...


416-ter, don Luigi Ciotti: “Superare l’inghippo sul procacciamento”

Lug 24th, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
È rinviata a lunedì 29 luglio la discussione in Parlamento sul nuovo testo del 416 ter. La modifica alla legge sullo scambio elettorale politico mafioso (il cosiddetto voto di scambio) la si attendeva sin dal 1992, cioè dalla sua entrata in vigore. Perché, secondo il codice di procedura penale, ad oggi il reato viene commesso solo in presenza di passaggio di denaro: promessa di voti in cambio della erogazione di denaro. Negli scorsi mesi, la campagna “Riparte il futuro” ( http://www.riparteilfuturo.it/) promossa da Libera e dal Gruppo Abele, si è fatta promotrice della richiesta di modifica del 416 ter, chiedendo che fossero inserite le parole “altra utilità”. Una vera e propria lotta contro la corruzione, sottoscritta on line da oltre 275 mila persone e che ha portato ad un impegno concreto di 386 parlamentari che, braccialetto bianco al polso (simbolo della campagna), hanno deciso di “metterci la faccia”, aderendo all’iniziativa e rendendosi portavoce di questa richiesta partita dal basso. (altro…)


Ripartire per un futuro migliore

Gen 22nd, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
di Don Luigi Ciotti
Due anni fa Libera e Avviso Pubblico hanno lanciato la campagna “Corrotti!”. Un grido per risvegliare coscienze e impegno contro un malcostume sociale che ha profonde ripercussioni sull’economia del Paese. La corruzione sottrae ingenti risorse al bene pubblico, quindi a quei diritti e a quelle opportunità – sanciti dalla Costituzione – che dovrebbero garantire a ciascuno una vita libera, dignitosa, laboriosa. Quella campagna raccolse ben 1 milione e 200mila firme, e giocò un ruolo non indifferente nel chiedere una legge sulla corruzione che ponesse il nostro Paese all’altezza degli standard europei e delle democrazie più avanzate. Una legge, nel novembre scorso, è stata approvata, ma in una forma non sufficientemente incisiva. Per questo Libera e Gruppo Abele rilanciano oggi l’impegno. Con la campagna “Riparte il futuro” chiediamo a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche di sottoscrivere 5 impegni stringenti anticorruzione. L’obiettivo è di potenziare la norma anticorruzione entro i primi cento giorni di legislatura, e di far crescere in ogni ambito della vita sociale la consapevolezza e la corresponsabilità. È essenziale non solo firmare la petizione, ma diffonderla e farla circolare: tante più saranno le adesioni, tanto più forte, trasversale e collettivo sarà quel grido che chiede alla politica un salto di qualità affinché...


Riparte il futuro: presentata la campagna contro la corruzione promossa dal Gruppo Abele e da Libera

Gen 16th, 2013 | Categoria: articoli, prima pagina
di Norma Ferrara, giornalista di Libera Informazione
In che modo la disoccupazione giovanile paga il prezzo della corruzione nel nostro Paese. In che modo le risorse del welfare sono sottratte da tangenti, conflitti d’interesse, voto di scambio? Queste le domande che hanno portato alla nascita della campagna “Riparte il futuro”  una piattaforma di proposte rivolte ai politici con un impegno concreto per trasformarle in leggi contro la corruzione. Ne abbiamo parlato con Francesca Rispoli, direttrice di Libera e  portavoce della campagna che oggi viene presentata alla stampa, in via dei prefetti a Roma, con la partecipazione di Don Luigi Ciotti, presidente di Libera. «”Riparte il futuro” – spiega – si prefigge di portare alla ribalta dell’opinione pubblica il tema della corruzione perché  la cittadinanza si renda conto di quelli che sono gli effetti che la corruzione provoca nella vita di ciascuno». (altro…)