Articoli con tags ‘ Polistena ’


Acquaviva in musica per i beni confiscati

Giu 4th, 2015 | Categoria: news
Da un lato, il paese emblema della tradizione bandistica pugliese, Acquaviva delle Fonti, dove, secondo la tradizione, la musica ha cominciato a risuonare per le strade e le piazze sin dalla fine del Settecento. Dall’altro la giovane orchestra di fiati Città di Cinquefrondi del Liceo Musicale Rechici di Polistena. L’intreccio tra le due componenti è un inno, quello dedicato alle vittime innocenti delle mafie, composto proprio dall’orchestra calabrese e che, domani (5 giugno), sarà nella cittadina pugliese per un concerto (alle 20). L’evento, pensato a chiusura della Giornata della Legalità, è promosso dal secondo circolo delle scuole primarie di Acquaviva, quest’anno in collaborazione con l’amministrazione comunale e con il coordinamento regionale di Libera Puglia. Una sinergia istituzionale forte dunque, nata per rendere pubblica la collaborazione avviata per la gestione dei beni confiscati. Subito dopo il concerto, saranno simbolicamente consegnate le chiavi del bene confiscato di via Sannicandro, come gesto di restituzione alla collettività di quel che le mafie le avevano indebitamente sottratto in termini economici e sociali. Saranno inoltre rese note le linee programmatiche comunali di utilizzo dei beni, in particolare per quanto riguarda i terreni, un capannone da destinare alla trasformazione agricola, e un punto vendita per i prodotti tipici...


Parte da Torino la carovana “memoria e impegno”

Lug 25th, 2010 | Categoria: archivio articoli, articoli
Dopo il primo raduno dei Giovani di Libera tenutosi a Cascina Arzilla – bene confiscato a Volvera (To) -, che ha ospitato più di 150 ragazzi provenienti da tutta Italia, parte sabato da Torino la carovana di “memoria e impegno”. Memoria per ricordare le vittime della mafia e per non abbandonare i testimoni di giustizia. Impegno verso la valorizzazione dei beni confiscati e la loro restituzione alla società, lungo il versante della lotta civile alle cosche. La carovana, patrocinata dal Consiglio Provinciale di Torino, vedrà più di 20 ragazzi da tutta Italia affrontare un viaggio a bordo di minibus e auto che partendo da Torino raggiungerà Roma, Latina, Milazzo, Polistena, Isola Capo Rizzuto e Castel Volturno, per un totale di oltre 3000 km in 5 giorni. La carovana prenderà il via da Cascina Caccia, bene confiscato a San Sebastiano da Po nei pressi di Torino e dedicata al procuratore ucciso dalla ‘ndrangheta nel 1983 , passerà poi da Roma per ricordare la diciassettenne testimone di giustizia Rita Atria che si tolse la vita dopo la strage di via D’Amelio e la morte di Paolo Borsellino. Da Roma si dirigerà a Milazzo, poi Polistena e Isola Capo Rizzuto, comune recentemente colpito...