Articoli con tags ‘ pacchetto sicurezza ’


Estate 2010: gli sbarchi non sono finiti

Lug 27th, 2010 | Categoria: articoli, prima pagina
di Toni Castellano e Elena Ciccarello
Sabato 24 luglio una pattuglia della Polizia Stradale ha fermato sulla A18  Messina-Catania, tra gli svincoli di Giardini Naxos e Taormina, un camion che viaggiava in direzione Milano, dopo esser partito da Agrigento, con a bordo 81 immigrati irregolari. Gli agenti hanno adocchiato un braccio che fuoriusciva dalla copertura telata del rimorchio. Hanno fermato il mezzo e, sollevando il telone del traino, vi hanno trovato dentro gli stranieri, quasi tutti di origine palestinese, iraniana ed egiziana. Tra gli 81, anche 15 minorenni. (altro…)


La Corte Costituzionale boccia l’aggravante di clandestinità

Giu 11th, 2010 | Categoria: news
La Corte Costituzionale ha dichiarato ieri l’illegittimità dell’aggravante di clandestinità (pene aumentate di un terzo se a compiere un reato è un immigrato presente illegalmente in Italia)  introdotta col pacchetto sicurezza del luglio 2008. L’aggravante risulterebbe incostituzionale per due motivi. Per irragionevolezza, dato che l’aggravamento della pena colliderebbe con il reato di clandestinità; in secondo luogo perché l’aumento di pena risulterebbe erroneamente collegato allo stato di clandestinità e non alla maggior gravità del reato.  Contestualmente la Corte ha però dato un sostanziale via libera al reato di clandestinità introdotto col pacchetto sicurezza del 2009, anche se a tale riguardo potrebbero ancora arrivare ulteriori indicazioni circa la possibilità per il giudice di pace di valutare l’entità del fatto caso per caso.  La delibera della Corte sembra accontentare sia la maggioranza, soddisfatta del riconoscimento del reato di clandestinità, sia l’opposizione: “è una sentenza scontata- ha dichiarato Livia Turco – che mette un punto su una questione di grossolana incostituzionalità”.


Storie, non numeri

Mag 10th, 2010 | Categoria: archivio articoli
Intervista a Gabriele del Grande di Manuela Mareso
«Roberto Maroni, ministro leghista dell’Interno, dopo tanti sputi in faccia si è preso una bella soddisfazione. I numeri dimostrano che sui cosiddetti respingimenti aveva ragione lui: lo sbarco dei clandestini è diminuito del 96%. E scusate se è poco». Così Vittorio Feltri sul «Giornale» del 15 aprile scorso. I dati riportati dall’house organ berlusconiano, che si riferiscono al periodo che va dal 1° gennaio al 4 aprile 2010, sono inconfutabili: 170 stranieri sbarcati contro i 4.573 degli stessi mesi dell’anno precedente. I primi respingimenti hanno avuto il via libera nel maggio 2009, a seguito della definizione del risarcimento alla Libia (verso la cui costa i migranti vengono trasportati) per i danni inferti dal nostro paese durante il periodo coloniale. E oggi, a un anno di distanza, è possibile fare i primi bilanci. «Fermare l’immigrazione clandestina non significa solo contrastare la criminalità ma anche salvare vite umane – ha più volte ripetuto alla stampa lo stesso Maroni – perché grazie alle nostre politiche non ci sono stati più morti nel Mediterraneo». Ma è davvero così? Gabriele Del Grande, giornalista e scrittore, classe 1982, ha elementi per dimostrare il contrario. Autore di “Mamadou va a morire” (Infinito edizioni, 2007), coraggioso reportage che racconta le vittime dell’immigrazione...


Minoranze. l’Italia sotto esame

Apr 10th, 2010 | Categoria: archivio articoli
di Simone Grillo
Sui diritti fondamentali degli immigrati il nostro paese presenta profonde lacune. Lo ha affermato recentemente il Consiglio dei diritti umani dell’Onu (altro…)


Processo alla clandestinità

Apr 10th, 2010 | Categoria: archivio articoli
di Chiara Maritato
Il reato di clandestinità introdotto all’art 10 bis della legge 94/2009 vede imputati coloro i quali sono sorpresi sul territorio italiano senza documenti o regolare permesso di soggiorno. Il 15 settembre 2009 la procura di Torino, come altre in tutta Italia, ha sollevato la questione di Costituzionalità alla Consulta. Fino a quando non si conoscerà la valutazione della Corte, i processi sono quindi sospesi e rinviati. I fascicoli con le carte però continuano a circolare (altro…)


Operazione d’immagine con effetti deleteri

Ott 10th, 2009 | Categoria: archivio articoli
Reato di clandestinità, ronde, impiego dei militari: molti i limiti strategici contenuti nel pacchetto sicurezza, che trascura – invece di potenziare – strumenti fondamentali per il contrasto al crimine organizzato come l’uso delle intercettazioni (altro…)