Articoli con tags ‘ Operazione Sabr ’


Anno 2012, Puglia, l’operazione Sabr che scoprì i caporali. Poi tutti liberi

Lug 22nd, 2015 | Categoria: prima pagina
di Chiara Spagnolo
Nel 2012 fu scoperta un’associazione criminale transnazionale che reclutava migranti in Africa per farli lavorare come schiavi nelle campagne italiane: cervello tra Puglia, Sicilia e Calabria, braccia che si allungavano fino al Maghreb. Gli organizzatori della tratta e dello sfruttamento dei braccianti furono arrestati con una sfilza di imputazioni che, se trasformate in condanna, li costringerebbero in carcere per molti anni. Finora, però, la lentezza della giustizia italiana è stata dalla loro parte: conclusi i termini per la custodia cautelare preventiva sono tornati tutti in libertà, italiani e stranieri, imprenditori e caporali. Nelle stesse aziende che nel 2012 finirono nel mirino della Procura di Lecce e del Ros dei carabinieri, negli stessi campi, ad organizzare il lavoro con identiche regole spietate. L’inchiesta “Sabr” (dal nome di Saber, il caporale tunisino che in Salento aveva in pugno decine di braccianti) fu una pagina importante della cronaca giudiziaria di quell’anno. In manette finirono 22 persone, accusate di associazione a delinquere, riduzione in schiavitù, tratta di persone, intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, estorsione, falso materiale in atto pubblico e in atto privato, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Al processo sono arrivati in 16 (7 imprenditori salentini e 9 intermediari), tra stralci di posizione mandate per competenza...