Articoli con tags ‘ operazione Frontex ’


Alcune verità sulle migrazioni marine e sugli “scafisti”

Lug 6th, 2015 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
Alla data del 4 luglio, sono 72.646 gli stranieri sbarcati e soccorsi. Di questi solo 1.238 vengono considerati “irregolari”. I restanti sono inseriti dal ministero dell’Interno nella casella Sar (Search and Rescue): migranti soccorsi e prevedibilmente persone che richiederanno protezione umanitaria. Nella sola giornata del 2 luglio, sono state soccorse in mare 1.959 persone a bordo di diversi gommoni, in gran parte lasciati alla deriva, e di una barca a vela (sequestrata). L’anno passato, di questi tempi, erano state 66.448 le persone soccorse. Le condizioni del Mediterraneo sono buone e con le previsioni del bollettino Meteomar che parla “(…) di un anticiclone in consolidamento che si estende verso sud (..)” gli arrivi, c’è da scommettere, aumenteranno. La Libia è sempre privilegiata per le partenze, per la completa incontrollabilità delle sua coste, anche quelle a ridosso dei confini con la Tunisia (dove, nel frattempo, è stato dichiarato lo stato di emergenza per il rischio di attentati) e l’Egitto. Dalla Libia, quest’anno, sono già partite 67.599 persone. Imbarcazioni sono salpate anche dall’Egitto (con 2.582 migranti), dalla Turchia (1.225), dalla Grecia (816) e dalla Tunisia (285). I contrabbandieri di persone, dunque, continuano a trarre ingenti profitti dai “servizi” di traghettatori. La Sicilia è la regione...


Hermes, Aeneas, Poseidon, Triton, il “carosello olimpico” di Frontex

Set 15th, 2014 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
Sarà perché non mi hanno mai particolarmente affascinato gli dei e i miti dell’antica Grecia che, oggi, sento di avere molte diffidenze su queste operazioni in mare, coordinate dall’agenzia europea Frontex, intestate tutte ad antiche figure mitologiche: Hermes, Poseidon, Aeneas  e Tritone (il messaggero del mare). Diffidenza aumentata dopo gli eventi delle ultime settimane, con cui si sta tentando di “uscire” dalla nobile operazione di Mare Nostrum, condotta dalla nostra Marina Militare che ha salvato decine di migliaia di migranti-profughi, per rimpiazzarla con una di Frontex (dicono meno costosa, magari rinforzata, tanto da averla indicata, più volte, come una “frontex plus” che ricorda più un medicinale che altro, ma negli ultimissimi giorni si è più propensi a indicarla come Tritone). In attesa di capirne di più, soprattutto dopo che saranno state limate le diversità di opinioni e le valutazioni dei diversi soggetti in campo (italiani ed europei) proviamo a riepilogare cosa sta accadendo nel Mediterraneo, dove continuano, senza sosta, i soccorsi e non accenna affatto a diminuire il flusso migratorio proveniente dalla Libia (circa 125mila le persone sbarcate sulle nostre coste alla data del 14 settembre). L’operazione Hermes, iniziata il primo maggio 2014, doveva terminare il 30 settembre, ma, quasi...