Articoli con tags ‘ nino agostino ’


Don Luigi Ciotti a Vincenzo Agostino: “Libera ti è vicina”

Gen 26th, 2016 | Categoria: brevi di mafia
“Libera è vicina a te, come ad Augusta e ai tuoi cari, nella difficile situazione che stai per affrontare”. Così scrive Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera contro le mafie, a Vincenzo Agostino, padre di Nino Agostino, poliziotto che fu ucciso in circostanze ancora tutte da chiarire, insieme alla moglie Ida, incinta di cinque mesi, in Sicilia. “Sappi che in quei momenti che ti faranno rivivere una volta di più il dolore per la perdita di Antonio, di Ida e del nipotino, la tua sete di verità e di giustizia saranno anche le nostre”. Per il prossimo 26 febbraio è previsto un confronto ‘all’americana’ tra Vincenzo Agostino e Giovanni Aiello, ex poliziotto che secondo alcune fonti in passato avrebbe fatto parte dei servizi segreti, indicato da alcuni pentiti come “faccia di mostro” che avrebbe avuto un ruolo nell’eccidio. “Saremo nelle tue emozioni, nelle parole che dirai – prosegue Don Ciotti – nella forza che saprai attingere dal tuo cuore in una prova così difficile. Voglio anche dirti, con queste poche righe, ‘grazie’. Grazie per tutto quello che ci hai dato e che continui a darci. Grazie per la tua tenacia, il tuo coraggio, la tua testimonianza, la tua coerenza. E grazie...


Omicidio Agostino, Procura generale di Palermo avoca indagine

Lug 13th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
La Procura generale di Palermo ha avocato l’inchiesta sulla morte dell’agente di polizia Nino Agostino, assassinato, insieme alla moglie, Ida Castellucci, il 5 agosto 1989, a Villagrazia di Carini, nel Palermitano. Nei mesi scorsi i pm titolari del fascicolo, Nino Di Matteo e Francesco Del Bene, avevano chiesto l’archiviazione del caso ritenendo che a carico dei due indagati, il boss Antonino Madonia e Gaetano Scotto, mafioso ritenuto vicino ad ambienti dei Servizi, non ci fossero elementi tali da poter portare a un rinvio a giudizio. L’istanza dei due pm, che avevano riaperto l’inchiesta dopo una precedente archiviazione, non è stata accolta, però, dal gip Maria Pino che ha indicato alla procura una serie di approfondimenti da effettuare. Contro l’avocazione sta preparando reclamo davanti al procuratore generale della Cassazione il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi. Nell’opposizione, che verrà depositata nei prossimi giorni, si sostiene l’illegittimità del provvedimento del pg. L’avocazione è stata firmata dal procuratore generale Roberto Scarpinato e dal sostituto Luigi Patronaggio. Nel decreto si parla di una inerzia dei magistrati del primo grado che giustificherebbe, come prevede il codice di procedura penale, un intervento del Pg. Ambienti della Procura generale sottolineano però che nessuna critica viene mossa all’attività dei colleghi...