Articoli con tags ‘ nigeriani ’


La versatilità della criminalità nigeriana nel controllo della prostituzione e del traffico di stupefacenti

Lug 22nd, 2016 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
La situazione nel nostro paese, relativamente alla criminalità straniera, si è andata sempre più aggravando per le presenze criminali (alcune divenute stanziali) provenienti da alcuni paesi africani dove il problema più grave, per quel che riguarda il contrasto al traffico di stupefacenti, alla tratta delle persone e alle altre forme di criminalità organizzata, è rappresentato dalla carenza di una reale collaborazione a livello internazionale sia per la mancanza di adeguati mezzi che per la capacità delle organizzazioni di condizionare le istituzioni. Il primato criminale nel Continente africano spetta ai gruppi nigeriani che riescono a controllare gran parte dei traffici illeciti a partire dal commercio di droghe, alle frodi informatiche,al trasferimento di denaro sporco attraverso i circuiti finanziari telematici, al traffico di donne destinate alla prostituzione. E’ di questi ultimissimi giorni, l’esemplare condanna a otto anni di carcere, da parte del Gip di Milano, inflitta a due uomini e una donna nigeriani per la riduzione in schiavitù e lo sfruttamento della prostituzione di giovani connazionali fatte giungere nel nostro paese con la promessa di un lavoro e poi ricattate, sottoposte a pratiche intimidatorie basate sulla violenza e sul potere di assoggettamento psicologico legato alla magia nera (riti vudù) e costrette a...


I narcotrafficanti nigeriani in Italia

Mar 9th, 2015 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
Le persistenti violente conflittualità etnico-religiose, le guerre in Iraq, Siria, Libia, le turbolenze in Somalia, Eritrea, in Mali e nello Yemen, il terrorismo di Boko Haran in Nigeria e dell’Isis, il diffuso degrado economico-sociale nel Continente africano, continuano ad essere tra le cause principali che alimentano l’emigrazione verso i paesi dell’Ue. In questo quadro, anche molti nigeriani, negli anni, sono giunti in Italia e oggi compongono una comunità di circa 60mila persone, in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità alla data del  primo gennaio 2015. Se a questi sommiamo i quasi 15mila minori iscritti sul titolo di soggiorno dei genitori, sono circa 75mila i nigeriani presenti (la quinta comunità presente in Italia) in gran parte per lavoro subordinato, per motivi familiari e per lavoro autonomo. Consistente (quasi 9mila) anche il numero dei permessi rilasciati per motivi di carattere umanitario e quelli speciali per motivi di protezione sociale (344) rilasciati in prevalenza a donne nigeriane che hanno voluto sottrarsi a situazioni di indicibili violenze cui erano costrette dai loro sfruttatori. Sul versante delinquenziale, non si può certamente dire che i nigeriani siano “inoperosi” e la loro presenza è rilevabile soprattutto nel centro nord della Penisola. Recenti (e passate)...