Articoli con tags ‘ narcocultivos ’


Terra bruciata

Apr 10th, 2000 | Categoria: archivio articoli
Tra i drammi della Colombia il meno conosciuto è forse quello ecologico. La coltivazione, la lavorazione e anche l’eliminazione dei narcocultivos stanno distruggendo il patrimonio ambientale colombiano, con dirette conseguenze sulla vita sociale e economica E’ ormai noto che la Colombia è il primo produttore ed esportatore mondiale di cocaina e il terzo produttore mondiale di marijuana e che l’eroina colombiana (prodotto relativamente nuovo per la regione andina, ma sulla bontà del quale puntano molto i nuovi narcos) è considerata tra le migliori del mondo. Nonostante cifre discordanti in termini di quantità prodotte, superfici coltivate e, soprattutto, profitti, tutte le stime e gli studi concordano infatti nell’indicare la forte ascesa negli ultimi anni della Colombia come coltivatore e produttore di droga, rispetto a un pressoché generale declino dei Paesi di area andina. E’ stato registrato un forte aumento: il 32% in più nella coltivazione nel periodo 1995-96 ed il 10% in più nella produzione (dato del 1997). Nel 1974 erano stati censiti solo 25mila ettari di marijuana, localizzati in soli 2 Dipartimenti. Nel 1999 è stata accertata l’esistenza di oltre 100mila (c’è chi dice 115mila) ettari coltivati a coca, papavero da oppio (amapola) e marijuana (in una percentuale rispettivamente del 80, 12...