Articoli con tags ‘ Musica contro le mafie ’


“Musica contro le mafie”, al via la settima edizione

Set 5th, 2016 | Categoria: news
    “Musica contro le mafie” è un importante premio musicale che coniuga la musica all’impegno sociale; è ideato, organizzato e sviluppato dall’omonima associazione  sotto l’egida di Libera, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Mk Records, Acep, Unemia, Banca Etica, Bcc e la partnership di Casa Sanremo, Club Tenco, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, I-Company, Narcomafie, Muzi Kult, Gruppo Eventi. Da oggi, 5 Settembre,  accedendo al portale musicacontrolemafie.it/7edizione, musicisti di ogni genere ed età potranno iscriversi e partecipare al concorso che premia composizioni originali che usano la musica come linguaggio universale capace di creare e generare “Bellezza” unendo forma e contenuto. L’ obiettivo del “Premio Musica contro le mafie” è quello, come si legge nel comunicato stampa di presentazione, “di  premiare artisti che diffondano messaggi positivi,  brani che abbiano contenuti a favore della Memoria, Denuncia, Giustizia Sociale, Resistenza e Libertà. Artisti che con la forza della loro musica preservino e tramandino la memoria, diventando testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla cittadinanza attiva”. Dopo una prima fase, tre giurie decreteranno i dieci finalisti che si esibiranno nelle due finali nazionali, che da quest’anno saranno inserite in una lunga kermesse ricca di incontri, concerti, seminari, showcase, spettacoli e piena di momenti di riflessione e azione concreta. I vincitori saranno premiati...


La musica è una rivoluzione che può cambiare le coscienze

Lug 16th, 2015 | Categoria: articoli
di Giorgio Consoli, cantante dei Leitmotiv
La musica cambia e può cambiare il mondo attorno. Vogliamo crederlo, convinti. Vogliamo immaginarlo che i tempi debbano cambiare e cantarlo, come fecero i maestri Lennon e Dylan. La musica ti cambia, ci cambia. Solo coloro che non sognano davvero pensano che sia così. Ma probabilmente non ne hanno mai avuto vera esperienza. Più o meno inconsapevolmente hanno eretto un muro, una barriera di fronte al suono. E invece bisogna immergersi, spalancare l’anima alla Musica, imbrattarsi di essa. Come della bellezza, che senza di essa non c’è giustizia, non c’è legge che tenga: è pura la Bellezza, suona. Ed è un suono, per dirla come il piccolo Principe, inudibile ai soli orecchi. Serve di più. Occorre una connessione più profonda, totale. Sì, la musica e l’arte (quando portatori sani di bellezza) possono cambiarlo il mondo circostante. Che così migliore dei possibili non è. Sono pericolose e invise agli ignavi, ai furbi, ai potenti, agli indifferenti. Lo sapeva bene Peppino Impastato. La bellezza, ingrediente primario dell’arte, è indigesta alle mafie, a chi innalza muri, a chi si trincera nel proprio eldorado. Perché disseta senza distinzioni, potentati e gerarchie. Noi quattro vagabondi, come amiamo definirci, Leitmotiv proviamo a tenere questa bussola di bellezza,...


Federico Cimini, il cantautore calabrese che trae ispirazione dalla realtà. E da “Sostiene Pereira”

Mag 26th, 2015 | Categoria: articoli, prima pagina
di Lucia Lipari
Pereira(Mk records/Self) è il secondo pazzesco album di Federico Cimini, è la voglia e il desiderio di un brillante cantautore calabrese di raccontare se stesso e gli altri. Cimini è un artista appassionato della vita, che legge la musica come un linguaggio universale per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza. Difatti ha aderito anche a Musica contro le mafie, un contest nato con l’intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani. Oggi viene lanciato il suo album. Immancabile il fascino di Pereira, title track che titola il suo lavoro e singolo da cui è tratto il videoclip, di Bianca, una canzone che sa di zucchero filato, che ti resta dentro, della ritmataBlu, della storia d’amore di Mariae di tutte le altre imperdibili tracce. L’album registrato a Rubiera nello studio diAndrea Rovacchi, produttore che ha lavorato con artisti come Marlene Kuntz, Vinicio Capossela, Patti Smith e tanti altri, è stato montato e arrangiato da Mirko Onofrio(Red Basica, Brunori Sas). Sonorità ricercate quelle di Pereira, contaminazioni musicali che alternano suoni distorti alla delicatezza del pianoforte, al progressismo di un synth e all’onirico soffio di un flauto. Cimini durante l’intervista afferma che “ciascuno parla con la fotografia di se stesso....