Articoli con tags ‘ Monferrato ’


Intrigo russo, sequestro a San Pietroburgo avvolto nel mistero

Feb 27th, 2012 | Categoria: news
di Matteo Zola
Un sequestro ancora gravido di misteri e di ombre si allunga da Casale Monferrato, piccola città ai piedi delle colline piemontesi, fino a San Pietroburgo, l’antica capitale russa affacciata sul Baltico. Tutto comincia con il rapimento di Edoardo Monti, 34 anni, di Casale Monferrato che a San Pietroburgo insegna lingua italiana. Il suo sequestro avviene nella notte del 12 febbraio, la concitazione del rapimento lascia presto strada alla prigionia: un appartamento della stessa San Pietroburgo diventa il carcere del giovane insegnante casalese. Legato mani e piedi, al buio, malmenato, Monti resta in quel luogo per cinque giorni dopodiché viene liberato, senza alcun riscatto, il 17 febbraio. Solo in quel momento la sua vicenda verrà resa nota. Questi sono fra i pochi elementi certi. Su tutto il resto grava ancora il mistero. Specie sulle modalità di liberazione. Si è svolta sabato mattina a Torino una conferenza stampa sul sequestro avvenuto, secondo gli inquirenti, «a scopo di estorsione». Le indagini, ha spiegato durante l’incontro il procuratore aggiunto Sandro Ausiello insieme ai capi della Squadra Mobile di Torino e Alessandria e al questore di Alessandria Dispenza, sono ancora in corso. La Dia (Direzione Investigativa Antimafia) che ha coordinato le operazioni si è avvalsa della...


‘Ndrangheta di Monferrato

Mar 7th, 2011 | Categoria: news
Tra le colline pavesiane del Sacro Monte di Crea, nel paesino di Serralunga, la guardia di finanza ha posto i sigilli a un edificio di località San Iorio, tra Madonnina e Forneglio, di proprietà di un uomo di 55 anni da tempo nel mirino degli investigatori per una presunta affiliazione alla ‘ndrangheta. A compiere l’operazione sono state le fiamme gialle di Torino. L’uomo, ora in stato di fermo, è accusato di evasione fiscale totale, pare non abbia mai dichiarato alcuna proprietà al fisco ma l’ammontare dei beni sequestrati supera i due milioni di euro. In base alle indagini della finanza, con l’aiuto della sua convivente russa, gestiva un patrimonio immobiliare disolcato tra il Monferrato e il torinese, e viaggiava sulla Bmw X6. È anche indagato per una serie di truffe nel Canavese. Non è la prima volta che il termine ‘ndrangheta scuote il placido torpore del Monferrato casalese, già nel 2008 fu sequestrato un cascinale presso Moncalvo, in località Santa Maria, chiamato dalla gente del posto “casa del mafioso”. Apparteneva a Francesco Pace, braccio destro di Provenzano, il quale anni fa aveva acquistato la cascina e i terreni agricoli circostanti. Con il suo vero nome, quello di...