Articoli con tags ‘ Medici Senza Frontiere ’


L’inospitale terra promessa

Lug 10th, 2005 | Categoria: archivio articoli
Dallo sbarco, dopo 12 ore su una carretta del mare, alla drammatica reclusione nel centro d’accoglienza. Cosa resta di quel sogno di libertà chiamato Italia? Gli occhi di Mohammed, migrante sudanese, sono fissi nel vuoto. In evidente stato di shock, seduto sulla banchina del porto di Lampedusa tra i suoi compagni di traversata, non dice una parola. «I subsahariani rimangono spesso scioccati dalla traversata – dice Bedros Karnik Kendirjian, mediatore culturale dell’équipe di Medici senza frontiere (Msf) – alcuni di loro non hanno mai visto il mare prima. E il canale di Sicilia non è certo un posto tranquillo». Sono passate da poco le nove di sera e Mohammed, insieme a 75 immigrati clandestini, è appena sceso dal Guardacoste G107 “Carreca” della Guardia di finanza. Altri 87 sono scesi dalla motovedetta della Capitaneria di porto. In tutto 163 persone salpate dalle coste libiche e soccorse dopo oltre 12 ore di navigazione su un barcone in legno lungo 17 metri, a circa 24 miglia marine dall’isola siciliana. Sono subsahariani, magrebini e, in aumento in quest’ultima stagione estiva, asiatici. Tra di loro anche 13 donne e due bambini, di sei e dieci anni. Comitato di benvenuto. Sulla banchina, accanto agli inquirenti (poliziotti, carabinieri, finanzieri, marinai),...


Mappa dei Cpt italiani

Lug 10th, 2005 | Categoria: archivio articoli
Riportiamo qui di seguito la mappatura degli istituti presenti nel nostro Paese. Le notizie raccolte fanno riferimento a: tipo di struttura; dislocazione rispetto al centro abitato; capienza massima; tipologia degli ospiti; budget per persona giornaliero; continuità di esercizio; gestione. I dati sono stati elaborati sulla base della lettura del Rapporto di Medici Senza Frontiere (MSF) curato da Luca Leone Centri di Permanenza Temporanea e Assistenza, anatomia di un fallimento edito da Sinnos nel 2005 e del Rapporto di Amnesty International Italia. Presenza temporanea, diritti permanenti. Il trattamento dei cittadini stranieri detenuti nei centri di permanenza temporanea e assistenza (Cpta). Agrigento “Contrada San Benedetto” Ex hangar in muratura; zona industriale, lontano dal centro abitato; 108 posti; 96 uomini e 12 donne; euro 30,54 cad/giorno; chiuso per ristrutturazione dall’ottobre 2004 e “in via definitiva” dal dicembre 2004, a seguito delle osservazioni espresse dal Comitato per la prevenzione della tortura e dei trattamenti e pene crudeli, inumani e degradanti del Consiglio d’Europa. Fonti non confermate sostengono che il centro verrà riaperto nel 2005 dopo i relativi lavori di ampliamento; gestione Misericordia/Asi.  Lampedusa Cinque container; è anche Centro di Identificazione (Ci); situato nella zona aeroportuale dell’isola. Dista circa 205 km dalla costa della Sicilia e circa 300 km dalla...