Articoli con tags ‘ Massimo Carminati ’


Mafia capitale, la Procura nega il patteggiamento a Salvatore Buzzi. E l’avvocato di Carminati: “Ci saranno sorprese”

Set 8th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
La Procura di Roma dice ‘no’ alla richiesta di patteggiamento presentata il 3 settembre scorso da Salvatore Buzzi, figura chiave nell’inchiesta su Mafia Capitale. I difensori del ras delle cooperative romane avevano chiesto di patteggiare una pena di 3 anni e 9 mesi. Già nel giugno scorso Buzzi aveva sottoposto ai pm di piazzale Clodio una prima richiesta per un pena di 3 anni e 6 mesi ma anche in quel caso i magistrati avevano respinto l’istanza. Nell’impianto accusatorio dei pm a Buzzi viene contestato, in primo luogo, di aver agito con metodo mafioso nell’associazione guidata, secondo chi indaga, da Massimo Carminati. Intanto, intervistato ai microfoni di Radio Cusano, parla Giosuè Bruno Naso, l’avvocato di Carminati. Naso annuncia “colpi di scena” durante il processo (che si aprirà il prossimo 5 novembre). “Sto facendo di tutto per convincere Massimo Carminati a parlare nel corso del processo” le parole dell’avvocato che chiede la presenza del presunto boss di Mafia capitale in aula: “Lui vorrebbe esserci in vista del maxiprocesso che inizierà il prossimo 5 novembre – noi vorremmo che ci fosse, perché la cosa renderebbe la sua difesa meno difficoltosa, più efficace e agevole. Invece ci dovremo accontentare di un contatto telefonico, per altro...


Mafia Capitale, confiscati beni per 25 milioni a Ernesto Diotallevi

Apr 29th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
La sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma –  a seguito della richiesta dei pm Paolo Ielo, Luca Tescaroli e Giuseppe Cascini, sotto la direzione del procuratore Giuseppe Pignatone – ha confiscato beni per 25 milioni di euro ad Ernesto Diotallevi, considerato dalla Procura romana il referente di Cosa nostra nella Capitale. Nello specifico, sono stati confiscati quote societarie, immobili a Roma e Olbia, un hotel a Fiuggi, conti correnti e opere d’arte, per un valore tra i 25 e i 30 milioni di euro. Alcuni beni sono tuttavia stati esclusi dalla confisca con revoca del sequestro: il 50% della società “Lampedusa srl”, alcuni quadri, una vettura, il 49% del patrimonio aziendale della “Gamma Re srl” e una decina di conti correnti con importi intorno a 1.000 euro. Sono stati rigettati dal tribunale alcuni ricorsi di Banca Carim, Banca Sella e Banca Tercas, relativi a mutui e aperture di credito garantiti da ipoteca sugli immobili, ritenendo che questi siano stati concessi in malafede. I contratti erano stati stipulati in favore dei fratelli Diotallevi e della moglie di Ernesto, Carolina Lucarini. La sentenza potrà essere impugnata da Diotallevi in Corte di appello. Al tribunale di Roma si apre ad ogni modo...


Blitz nella capitale, maxi operazione di Carabinieri e Fiamme gialle

Dic 2nd, 2014 | Categoria: news
Oggi 2 dicembre la criminalità organizzata romana ha subito un duro colpo. I carabinieri del Ros, su ordine della Procura di Roma, hanno arrestato Massimo Carminati, detto “il Re di Roma”, capo di un clan romano, e con lui altre 28 persone, sue affiliate. Sono anche stati sequestrati 200 milioni di euro di beni, molti dei quali appartenevano a Carminati, che si serviva di prestanome per gestirli. “Il Re di Roma” – militante neofascista e accusato dal pentito della Banda della Magliana, Antonio Mancini, di aver ucciso il direttore del settimanale «Op Osservatorio Propaganda», Mino Pecorelli – oltre ad aver stretto legami con altri clan mafiosi italiani come Cosa nostra, aveva fatto in modo di crearsi una rete anche nel mondo dell’imprenditoria e della politica, per poter aggiudicarsi appalti, corrompere, estorcere e riciclare denaro. Infatti, il procuratore capo Giuseppe Pignatone, con l’aggiunto Michele Prestipino e i sostituti Paolo Ielo, Giuseppe Cascini e Luca Tescaroli stanno indagando su 37 persone coinvolte nell’organizzazioni, tra le quale anche l’ex sindaco Alemanno. Sono state disposte decine di perquisizioni: negli uffici e commissioni della Regione Lazio, della Presidenza dell’Assemblea Capitolina, del consigliere regionale del Pd Eugenio Patanè, di quello del Pdl Luca Gramazio e del presidente dell’Assemblea...