Articoli con tags ‘ marilù mastrogiovanni ’


Solidarietà al giornale online “Il tacco d’Italia”

Nov 28th, 2014 | Categoria: news
Dallo scorso 14 ottobre il giornale d’inchiesta online del Salento «Il tacco d’Italia» è bloccato a seguito di un attacco hacker. La direttrice Marilù Mastrogiovanni, che per il nostro giornale ha firmato importanti inchieste, ha presentato una denuncia alla magistratura contro ignoti chiedendo l’identificazione dei responsabili, perché il sospetto è che il quotidiano sia stato danneggiato per bloccare la pubblicazione di alcune inchieste sulle quali i giornalisti della redazione stanno lavorando Come spiega Rossella Ricchiuti per “Ossigeno per l’Informazione”, osservatorio sui cronisti minacciati in Italia promosso dalla FNSI e l’Ordine dei giornalisti, che ha ricostruito per intero l’accaduto, il quotidiano non è nuovo ad attacchi di questo tipo (LEGGI L’ARTICOLO PER INTERO http://notiziario.ossigeno.info/2014/11/salento-il-tacco-ditalia-bloccato-da-un-mese-da-attacco-hacker-50410/). La redazione de “Il tacco d’Italia” convive ormai già da diversi anni con minacce, intimidazioni, furti di computer e querele pretestuose che mirano a ostacolare il lavoro d’informazione svolto dal giornale. Il direttore dell’osservatorio, Alberto Spampinato, il primo a esprimere solidarietà al giornale, dando spazio alla notizia per denunciarne l’episodio, ha scritto un commento sull’episodio, facendo riflettere sul fatto che: “È un danno per tutti i cittadini che Il Tacco d’Italia sia costretto a tacere così a lungo a causa di un sabotaggio che non è in grado di riparare. (…) Da...


Mafia e rifiuti in Puglia, perché hanno minacciato Marilù Mastrogiovanni

Ott 22nd, 2012 | Categoria: articoli, prima pagina
di Rosaria Malcangi per www.ossigenoinformazione.it
La cronista di Casarano ha svelato il reticolo societario usato da alcune imprese legate alla Sacra Corona Unita per sfuggire ai controlli sugli appalti E’ un’intimidazione inequivocabile. E’ stata inviata via Facebook da una donna a un’altra donna: la figlia di un mafioso ha minacciato una giornalista che parla dei suoi affari. All’origine c’è un’inchiesta giornalistica sulla criminalità organizzata in Puglia e sui modi di occultare il malaffare che ruota intorno al grande affare dello smaltimento dei rifiuti. La vittima è la giornalista Maria Luisa Mastrogiovanni, che vive e lavora in Salento, a Casarano. Già in passato ha subito minacce e intimidazioni. Adesso ha avuto la solidarietà dell’Associazione della Stampa e dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia e dell’osservatorio Ossigeno. Maria Luisa, per gli amici Marilù,  è la direttrice del quotidiano on line Il Tacco d’Italia, che ha la redazione a Casarano, comune di ventimila abitanti della penisola salentina.  L’ultima intimidazione che le è arrivata non è anonima: è firmata da Luce Tiziana Scarlino, figlia del boss della Sacra Corona Unita di Taurisano, Giuseppe, conosciuto come Pippi Calamita, noto esponente della Sacra corona unita (Scu) salentina condannato all’ergastolo, in carcere da vent’anni. Il messaggio, che ha la forma di un innocuo commento ad un articolo, risulta...