Articoli con tags ‘ Lupi Grigi ’


La sentenza Ergenekon scuote la Turchia, tra mafia e complotti militari

Set 2nd, 2013 | Categoria: articoli
Matteo Zola
E’ una questione scivolosa quella di Ergenekon, il processo che ha portato alla condanna di 67 persone colpevoli, secondo i giudici, di avere tramato contro l’attuale governo turco guidato da Recep Tayyip Erdogan al fine di farlo cadere. Una sorta di colpo di Stato soft che avrebbe visto il coinvolgimento di militari tesi a salvaguardare la laicità dello Stato turco contro le derive islamiste del Ak, il partito di Erdogan. Una vicenda che evoca quello “stato profondo”, intreccio tra nazionalismo, laicismo militante, servizi segreti e ambienti criminali, che dal dopoguerra ha influenzato la vita politica turca. La sentenza Ergenekon è arrivata il 5 agosto scorso in un momento delicato per la Turchia, scossa dalle manifestazioni anti-governative che dall’ormai nota piazza Taksim di Istanbul si sono allargate a molte città, scatenando la repressione della polizia che è costata la vita a cinque giovani. Ecco perché Ergenekon è difficile da leggere in modo univoco anche se il coinvolgimento di ambienti criminali non sembra poter essere messo in discussione. Cos’è Ergenekon Ergenekon è il nome di una mitica valle tra le montagne dell’Altai, catena montuosa che si estende tra Russia, Mongolia e Cina, di cui sarebbero originarie le popolazioni turcofone. Secondo la leggenda un lupo...


Non solo mafia

Mag 30th, 2007 | Categoria: archivio articoli, recensioni
I misteri di Trapani vanno oltre gli affari di Cosa Nostra e riguardano anche Servizi segreti e massoneria. Oltre a potenti burocrati e professionisti, nella città ha operato anche Alì Agca, l’affiliato dei Lupi Grigi autore dell’attentato a Giovanni Paolo II Il reticolo degli affari di Cosa Nostra con il Medioriente, le Americhe e la Turchia sarebbe entrato a far parte di alcune delle più importanti inchieste della magistratura: quella sul commercio di armi e droga compiuta da Carlo Palermo, il procedimento Pizza Connection avviato dal pool palermitano di Giovanni Falcone e infine quello sull’attentato a Papa Wojtyla istruito da Rosario Priore. I misteri trapanesi, come spiega Giuffrè, sono legati a questi rapporti che Cosa Nostra intrattiene da decenni in luoghi pronti ad accogliere chi ha amicizie e potere da portare in dono e da ricevere, e che compongono una famigerata alleanza descritta in migliaia di atti giudiziari: la trimurti mafia-Servizi segreti-massoneria. «C’era anche qualcosa che è andato oltre Cosa Nostra, un rapporto che è durato 40 anni e c’è stato qualche cosa che li ha legati all’inizio che poi sono andati sempre perfettamente d’accordo – racconta ancora Giuffrè all’Fbi per spiegare la potenza della mafia trapanese –. Tutto questo amore, tra...