Articoli con tags ‘ leggi ad personam ’


La Costituzione e la profezia di Popper

Nov 15th, 2009 | Categoria: archivio articoli, opinioni
di Marco Nebiolo
Giunti con il “processo breve” alla diciottesima legge ad personam in 15 anni, ogni commento appare superfluo. Forse è arrivato il momento di alzare bandiera bianca, prima che la nostra anemica Repubblica sia irrimediabilmente dissanguata dall’irresponsabilità distruttiva del presidente del Consiglio. Forse è ora di arrendersi all’evidenza e di prendere atto, una volta per tutte, dell’impossibilità materiale di giudicare il Cavaliere con gli strumenti ordinari della giurisdizione. Di far prevalere il realismo politico e di concedergli la tanto aspirata immunità con legge costituzionale, accompagnando lo stato di diritto in una sorta di coma farmacologico, nella speranza che superi la fase acuta della crisi in corso. D’altra parte ormai una dato appare evidente: Berlusconi si è rivelato più forte. Non di questo o quel partito, di questo o quel magistrato o di questo o quella testata giornalistica: più forte della Democrazia così come era stata progettata nel secondo dopoguerra. Dopo leggi come la salva Previti, sul conflitto d’interessi, sulle telecomunicazioni, sul falso in bilancio, ex Cirielli, Pecorella, Cirami, anti Caselli etc., concetti come pudore, decenza istituzionale, rispetto sostanziale della legalità costituzionale appaiono svuotati di senso. Così a un mese dalla bocciatura del lodo Alfano da parte della Consulta e dai conseguenti insulti...


Boss di periferia

Nov 1st, 2009 | Categoria: numeri arretrati
Narcomafie_11_2009 L’emendamento alla Finanziaria che consente la vendita dei beni confiscati ai mafiosi è un colpo di spugna alla legge 109/96 che ne consente la destinazione a scopi sociali. E apre la possibilità per le cosche di riacquistare ciò che forze dell’ordine e magistratura hanno faticosamente sottratto loro. Lo spieghiamo sull’ultimo numero di Narcomafie, che contiene inoltre un esclusivo dossier sulle ramificazioni delle mafie nei quartieri milanesi. Un’inedita fotografia di ras, latitanti e luogotenenti della criminalità organizzata che spadroneggiano nei sottoboschi meneghini. (altro…)