Articoli con tags ‘ Giovanni Battista Scalabrini ’


Il beato Scalabrini , i “rigurgiti” migratori e la disperazione dei migranti nel corridoio balcanico

Ott 2nd, 2015 | Categoria: articoli
di Piero Innocenti
Bisognerebbe che politici, governanti e gente comune di molti paesi, incluso il nostro, si leggessero alcuni passaggi degli scritti sull’emigrazione italiana, di oltre un secolo fa, del beato Giovanni Battista Scalabrini, vescovo di Piacenza dal 1876 al 1905. Forse, riflettendo sulle considerazioni che faceva chi, giustamente, era conosciuto come il “padre dei migranti”, si potrebbe fare a meno di dire tante sciocchezze su di un fenomeno che Scalabrini considerava “naturale, provvidenziale (..) valvola di sicurezza” (come riportato in “Scalabrini e le migrazioni moderne” a cura di S.Tommasi e G. Rosoli, Ed. SEI, Torino, 1997). Particolarmente interessanti le osservazioni che il vescovo faceva al disegno di legge sulla emigrazione italiana del 1888, divenuta, poi, legge, tre anni dopo, e che regolava il fenomeno, particolarmente imponente a quei tempi, di italiani che “andavano per terre lontane” proprio sulla base del principio scalabriniano “libertà di emigrare ma non di far emigrare”. Per Scalabrini, dunque, l’emigrazione “..è una valvola di sicurezza data da Dio a questa travagliata società; è una forza conservatrice assai più potente di tutti i compressori morali e materiali escogitati e messi in opera dai legislatori per tutelate l’ordine pubblico e per garantire la vita e la roba dei cittadini. È noto il...