Articoli con tags ‘ Francesco Paolo DI Menna ’


Bordighera: un consigliere e due ex assessori sotto tutela

Ott 27th, 2010 | Categoria: news
Donatella Albano, capogruppo del Pd nel consiglio comunale di Bordighera (Imperia), Marco Sferrazza e Ugo Ingenito, due ex assessori dello stesso comune, sono stati posti sotto tutela delle forze dell’ordine per le minacce di cui sono stati oggetto nelle ultime settimane. I tre amministratori compaiono nell’elenco dei testimoni al processo a carico della famiglia Pellegrino, scaturito dall’indagine che ha portato – nel giugno scorso – all’arresto di Maurizio, Giovanni e Roberto Pellegrino (ques’ultimo poi scarcerato), titolari dell’omonima ditta di scavi e movimento terra di Bordighera, e di altre cinque persone, Francesco Barilaro, Francesco Valenti, Rocco De Marte, e di Teodoro e Domenico Valente, zio e nipote, con l’accusa di minacce, tentata estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Processo di cui a novembre dovebbe essere fissata la data per l’udienza preliminare. La decisione della tutela ai tre amministratori è stata presa dal Comitato per l’ordine e la sicurezza presieduto dal capo della prefettura Di Menna, lo stesso che nel luglio scorso aveva ricevuto un’informativa dei carabinieri del comando provinciale, in merito a presunti condizionamenti mafiosi sull’attività amministrativa di Bordighera. Informativa che il 19 di luglio ha indotto il sindaco di Bordighera Giovanni Bosio a decidere l’azzeramento della giunta comunale. Le...


Liguria. Il comune di Bordighera fa i conti con la mafia

Lug 21st, 2010 | Categoria: news
Da due giorni il comune di Bordighera ha una nuova giunta comunale dopo che la precedente è stata azzerata dal sindaco Giovanni Bosio. Tutto è cominciato circa due settimane fa, quando i carabinieri del comando provinciale hanno fatto pervenire al prefetto di Imperia Francesco Paolo Di Menna un’informativa relativa a presunti condizionamenti mafiosi sull’attività amministrativa. L’indagine, che ha portato lo scorso giugno all’arresto di otto persone (una delle quali già scarcerata) tra cui alcuni componenti della famiglia calabrese dei Pellegrino, avrebbe evidenziato rapporti tra gli indagati e alcuni politici della piccola città ligure. Da tempo si moltiplicavano a Ponente segnali inquietanti di una presenza criminale, ma gli incendi di alcune attività commerciali – tra cui uno stabilimento balneare e un ristornate furgoni e garage -, erano accolti da un clima di indifferenza e sorpresa. “Chi mi preoccupa di più, lo dico senza mezzi termini, sono il prefetto e il questore – aveva dichiarato ai giornali Andrea Orlando, membro della Commissione antimafia e deputato ligure per il Pd – non capisco proprio cosa abbia di più urgente da fare, il prefetto di Imperia, che esaminare immediatamente il rapporto dei Carabinieri sulle infiltrazioni mafiose a Bordighera”. Anche il procuratore nazionale antimafia Piero...