Articoli con tags ‘ Francesco Campanella ’


Quella strana comitiva di assidui giocatori

Dic 30th, 2007 | Categoria: archivio articoli
Per anni boss mafiosi di Palermo e Villabate hanno ripulito denaro frutto di traffici illeciti ed estorsioni nelle sale del casinò di Saint Vincent. Tutto sotto gli occhi di mediatori e croupier   Il casinò di Saint Vincent è sovrastato e ricoperto da una grande superficie di specchi, un’unica parete riflettente, come gli aerei spia americani. Se è vero che la prima impressione è quella che conta, questa limpida impenetrabilità non deve essere affatto dispiaciuta alle comitive di “nullatenenti” siciliani, clienti affezionati della casa da gioco, che affluivano verso la “Riviera delle Alpi”, come viene tuttora indicata impropriamente Saint Vincent, afflitta da un clima ventosissimo trovandosi alla sbocco della Valtournenche. Cosa nostra avrebbe usato, tra il 2001 e il 2005, il Casinò de la Vallée per riciclare denaro sporco proveniente da estorsioni e da traffici illeciti. Lo sostengono le 547 pagine dell’ordinanza di custodia cautelare alla base dell’operazione condotta dalla Direzione investigativa antimafia della Procura di Palermo, che ha portato all’arresto, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 settembre 2006, di tredici persone. Assegni, fiches e contanti. Semplice ed efficace il metodo con il quale la brigata di giocatori ha ripulito milioni di euro, denaro proveniente essenzialmente da estorsioni, usura, e traffico di...


Mastella: “I miei rapporti con Campanella”

Feb 10th, 2007 | Categoria: news
Il ministro della Giustizia Clemente Mastella il 16 gennaio scorso ha deposto a Palermo come teste di difesa nell’ambito del processo contro il deputato di Forza Italia Gaspare Giudice, accusato di associazione mafiosa, e di quello sulle talpe nella Dda che vede tra gli imputati il presidente della regione Sicilia Salvatore Cuffaro, dell’Udc, accusato di favoreggiamento a Cosa Nostra. Il Ministro ha così giustificato i suoi rapporti con Francesco Campanella, ex presidente del Consiglio comunale di Villabate, mafioso oggi collaboratore di giustizia, celebre per avere fornito a Bernardo Provenzano la carta d’identità falsa con cui il boss di Corleone si recò a Marsiglia per farsi operare alla prostata: «Era un...


Lapsus del giudice, sicurezza del pentito a rischio

Lug 10th, 2006 | Categoria: news
Il processo che vede imputato con l’accusa di associazione mafiosa il parlamentare di Forza Italia Gaspare Giudice è stato sospeso dopo che un lapsus del presidente del collegio giudicante ha messo a rischio la sicurezza di un collaboratore di giustizia. Il giudice Angelo Monteleone, infatti, durante l’udienza di lunedì 12 giugno si è lasciato sfuggire il nome della città da cui era collegato in videoconferenza il pentito Francesco Campanella, ex presidente del consiglio comunale di Villabate. I giudici hanno sospeso l’udienza per permettere alla scorta di condurre il collaboratore in una nuova località segreta.


Mafia-politica, un nuovo “pentito”

Ott 10th, 2005 | Categoria: news
Un nuovo collaboratore di giustizia in grado di aprire inediti scenari sul fronte delle connessioni mafia-politica collabora, da alcune settimane, con i magistrati della Dda di Palermo. Si tratta di Francesco Campanella, 33 anni, ex presidente del Consiglio comunale di Villabate, cittadina in provincia di Palermo. La scorsa primavera Campanella era stato raggiunto da un avviso di garanzia per associazione mafiosa. Il pentito Mario Cusimano lo aveva accusato di essere vicino a diversi boss di Cosa Nostra e di aver agito da collettore di voti per alcuni politici, tra cui il presidente della Regione Totò Cuffaro. Cusimano, anch’egli di Villabate, è noto per aver riferito ai magistrati del viaggio a Marsiglia di Bernardo Provenzano, recatosi nella città francese per curare un tumore alla prostata. Secondo Cusimano, lo stesso Campanella fece timbrare la carta d’identità falsa (intestata a Salvatore Troia) della quale il boss dei boss si è servito per accedere alla clinica francese. È quindi uno dei pochi pentiti ad aver visto un’immagine recente del capo di Cosa Nostra. Campanella può vantare amicizie politiche influenti a livello non solo locale, ma anche regionale e nazionale. Tra le altre, quelle del presidente della Regione Cuffaro e del segretario dell’Udeur Clemente Mastella, entrambi testimoni...