Articoli con tags ‘ Filippo Grisolia ’


Processo Lea Garofalo, riprendono le udienze

Dic 2nd, 2011 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
«Signor Giudice, è opportuno che questa Corte salvaguardi i principi cardine che garantiscono un processo equilibrato. Per questo chiediamo che Lei partecipi a tutta l’attività istruttoria, risentendo tutti i teste che hanno già deposto e non limitandosi alla lettura delle carte». Così Daniele Sussmann Steinberg, di fronte alla neo insediata Presidente Anna Introini, motiva la decisione compatta che la difesa ha assunto. Corte d’Assise: ieri, giovedì primo dicembre, è ripreso il processo Lea Garofalo, dopo la nomina del Presidente Filippo Grisolia a capo del Gabinetto del ministro della Giustizia che di fatto ha stoppato il dibattimento. Richiesta accolta: nel corso dell’udienza di ieri si sono dunque ascoltati i teste già in calendario per il 23 novembre (quando fu data la notizia relativa al cambio del Presidente) e fissate le date che da qui a marzo permetteranno di sviluppare questo delicato processo, per un totale di ventuno udienze. Il primo teste – di nazionalità orientale – ha raccontato alle parti di gestire un negozio di alimentari in via Montello 6 a Milano, e che abitualmente presta il proprio furgone ad amici e vicini. Lo fece anche con Vito “Sergio” Cosco e Massimo Sabatino (riconosciuti attaverso delle foto identificative fornite dall’accusa) il 4...


Nominato il nuovo Presidente di Corte per il processo Garofalo

Nov 24th, 2011 | Categoria: news, prima pagina
Anna Introini, presidente della nona sezione del Tribunale di Milano, è stata applicata alla Corte d’Assise e di fatto presiederà la stessa  nel processo Lea Garofalo. A rendere pubblica la notizia – in una nota scritta – è Livia Pomodoro,  presidente del Tribunale milanese, che ha precisato che “a seguito del trasferimento a Roma del presidente Filippo Grisolia (nella foto) per assumere l’incarico di capo di gabinetto del ministero di Giustizia, si è provveduto immediatamente alla sua sostituzione con altro magistrato che terrà regolarmente l’udienza del primo dicembre e quelle successive fino alla conclusione del processo”. L’udienza di giovedì prossimo sarà cruciale in quanto sarà ufficializzato il calendario delle prossime udienze: dalla nota diramata si evince che il calendario sarà fitto, “tenuto conto della gravità dei reati contestati e anche al fine di evitare eventuali scarcerazioni”. Quest’ultimo aspetto fa riferimento alla scadenza dei termini di custodia cautelare degli imputati: 28 luglio 2012. Nelle righe conclusive si legge che “la presidenza si dichiara certa che si farà di tutto per evitare ulteriori sofferenze e disagi alle persone offese”. Il pensiero corre in maniera particolare a Denise Cosco, la figlia 19enne della vittima ma...


Processo Lea Garofalo, in attesa del primo dicembre

Nov 24th, 2011 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
Tutti i teste del processo Lea Garofalo saranno nuovamente chiamati a deporre presso l’aula della Corte d’Assise d’Appello del Tribunale di Milano. Tutti, compresa Denise Cosco, la giovane ragazza figlia della testimone di giustizia, che con coraggio e determinazione si era seduta – cappuccio di una felpa tirato su e un paravento a proteggerla dagli sguardi dei presenti in aula – e aveva raccontato, con precisione certosina, tutta la sua vita. Due udienze – svoltesi il 21 settembre e il 14 ottobre – nel corso delle quali Denise Cosco ha confidato cosa abbia significato vedere il proprio padre rinchiuso in carcere, vivere sotto protezione insieme alla madre, private della loro identità, per poi ritrovarsi – dopo la notte tra il 24 e il 25 novembre 2009 nella quale Lea Garofalo scomparve – a stare con i famigliari paterni, con la convinzione che proprio suo padre, Carlo Cosco, aveva sequestrato, ucciso e sciolto nell’acido la compagna. L’uomo, originario di Petilia Policastro, non è però l’unico imputato del processo: a vario titolo sono infatti accusati anche i suoi fratelli Vito e Giuseppe Cosco, oltre a Rosario Curcio, Massimo Sabatino e Carmine Venturino. I loro termini di custodia cautelare scadranno il 28 luglio...