Articoli con tags ‘ esercito ’


Maroni depone contro Setola: “Nel casertano fu guerra civile”

Ott 28th, 2010 | Categoria: news
Questa mattina il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha deposto per circa un’ora come testimone in aula a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) al processo per la strage dei sei immigrati africani trucidati a Castel Volturno nel settembre del 2008 in cui è imputato, tra gli altri, il boss dei casalesi Giuseppe Setola. La procura contesta agli imputati l’aggravante delle finalità terroristiche: da qui la necessità di sentire in Corte d’Assise il ministro che all’epoca, riferendosi alla situazione del casertano, parlò di «guerra civile». Sollecitato dal pm Alessandro Milita, Maroni ha ribadito il concetto: “I clan avevano mosso guerra allo Stato, che a sua volta mise in campo tutte le forze disponibili”. All’indomani della strage furono infatti inviati 400 poliziotti e 500 militari per ingaggiare “una guerra alla camorra” che “sarebbe durata fino alla definitiva sconfitta dei clan”. Il ministro dell’Interno ha detto infatti che: “la presenza straordinaria sul territorio è ancora attiva”. Secondo il ministro “l’immediata reazione dello Stato disinnescò una bomba che avrebbe potuto esplodere con conseguenze pericolossime”. Maroni ha poi aggiunto: “In quei giorni ci fu il rischio di uno scontro non tra due...


Tra una settimana l’esercito a Reggio Calabria

Ott 11th, 2010 | Categoria: news
Come preannunciato dal Prefetto Luigi Varatta, i tempi sono stati rapidi e già da lunedì prossimo, 18 ottobre, si potranno vedere i militari a Reggio Calabria impiegati per la vigilanza degli uffici della Procura della Repubblica e della Procura generale. Lo si apprende dalla Prefettura reggina. L’iniziativa ha uno scopo preventivo e di controllo continuativo dopo l’intimidazione compiuta il 5 ottobre scorso con il ritrovamento di un bazooka davanti la sede della Procura della Repubblica in seguito ad una telefonata anonima al 113 in cui si rivolgevano minacce al Procuratore Giuseppe Pignatone. Nell’operazione saranno impiegati circa 80 militari appartenenti alla Brigata Aosta. L’impiego dell’esercito a Raggio rientra nell’operazione «Strade sicure» che è già in atto su tutto il territorio nazionale. Nel corso di una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocata dal prefetto Luigi Varratta per giovedì prossimo, 14 ottobre, sarà valutato se il presidio da parte dei militari, oltre che negli uffici della Procura della Repubblica e della Procura generale, debba essere esteso anche all’abitazione del Procuratore Generale Salvatore Di Landro, davanti al quale il 26 agosto scorso è stata fatta esplodere una bomba.


Richiesto l’esercito a Reggio Calabria

Ott 6th, 2010 | Categoria: news
A Reggio Calabria potrebbe essere inviato l’esercito al fine di presidiare gli edifici della Procura della Repubblica e della Procura Generale, questo almeno secondo le dichiarazioni del prefetto Luigi Varratta giunte al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Al Comitato hanno preso parte anche il procuratore generale Salvatore Di Landro e il procuratore Giuseppe Pignatone che proprio ieri è stato oggetto di un’intimidazione da parte della ‘Ndrangheta: un bazooka è stato infatti rinvenuto nei pressi del tribunale. Al ritrovamento è seguita una telefonata dal messaggio esplicito: “possiamo colpire quando vogliamo”. Appresa la notizia il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha subito invocato l’intervento dell’esercito facendo da sponda al Comitato che oggi ha avuto gioco facile nell’avanzare la richiesta di un intervento dei militari. “Il Comitato – spiega il prefetto Varratta – ha condiviso all’unanimità la mia proposta di chiedere la presenza dell’esercito. In questo momento il territorio ha bisogno di questa presenza, non molto visibile ma finalizzata alla vigilanza della Procura e della Procura generale”. Non mancano però le repliche, prima tra tutte quella del procuratore generale Di Landro che, pur partecipe delle decisioni del Comitato, puntualizza: ‘La presenza dell’esercito non fa male, ma è più importante...