Articoli con tags ‘ don Peppe Diana ’


Caserta, da domani all’8 agosto il Festival nazionale dell’impegno civile

Giu 9th, 2015 | Categoria: brevi di mafia
Partirà domani al campetto Nuvoletta, bene confiscato alla camorra a Villa di Briano (Caserta) e dedicato alla memoria di Salvatore Nuvoletta, carabiniere assassinato dai clan nel 1982, l’ottava edizione del Festival Nazionale dell’Impegno Civile “Le terre di Don Peppe Diana”, promosso dal Comitato Don Peppe Diana e dal Coordinamento provinciale di Libera Caserta. Un insieme di iniziative culturali, tra incontri, concerti, spettacoli, presentazioni di libri, teatro e cinema, organizzate su beni sottratti ai camorristi nelle province di Caserta, Napoli, Avellino e Benevento. Il festival si chiuderà l’otto agosto. Il tema di quest’anno, nel settantesimo anniversario della liberazione dal nazifascismo e delle “21 Primavere” trascorse dall’uccisione di don Peppe Diana, è Partigiani del Bene – per una nuova LiberAzione. L’obiettivo è puntare l’attenzione sulla storia di un territorio ribattezzato “Terre di don Peppe Diana”, fatto di uomini e donne che, di fronte a decenni di malaffare, affarismo, corruzione e indifferenza, hanno scelto di stare da una parte ben precisa e di dare vita a una vera guerra partigiana di resistenza.


Campania, il vescovo Spinillo: “Don Peppe Diana sarà beato”

Mar 19th, 2015 | Categoria: news
Nel giorno del ventunesimo anniversario dell’omicidio di don Peppe Diana, il vesovo di Aversa Angelo Spinillo annuncia ai microfoni del Tg2000 che per il sacerdote ucciso dalla camorra a Casal di Principe si aprirà il processo di beatificazione. Monsignor Spinillo ha infatti dichiarato: «Abbiamo ricevuto delle sollecitazioni che sono maturate anche grazie alla beatificazione di Puglisi “in odio alla fede”. Questo ha consentito di far crescere una maggiore consapevolezza anche dentro la Chiesa sulla vicenda. La chiesa in questo caso vede l’offesa non solo verso colui che la riceve, ma verso la fede dell’intera comunità ecclesiale». La decisione dà concretezza alla petizione avviata dall’Agesci e dal Comitato don Peppe Diana, attraverso si chiedeva appunto la beatificazione del giovane sacerdote, ucciso nella sacrestia della chiesa san Nicola di Bari con cinque colpi di pistoa, poco prima che celebrasse la Messa. La mamma di don Giuseppe Diana, Iolanda di Tella, ha così commentato la notizia: «Sono felice. La chiesa finalmente si riscatta. Ora sono serena». L’anzian signora ha ricordato che si attendeva da anni questo momento, e che questa gioia non può essere vissuta da suo marito Gennaro, morto nel 2011. Oggi si svolgeranno diverse iniziative per ricordare quanto avvenuto il 21 marzo 1994:...


‘No Tav’ da due giorni per protesta su un albero. Decisivo l’arrivo di don Ciotti

Ago 8th, 2011 | Categoria: news
«Non ho competenze per esprimermi in merito alla Tav. Posso però dire che il punto non è opporsi agli strumenti che accorciano le distanze, ma essere consapevoli che la realizzazione delle opere deve avvenire nel rispetto delle persone, dell’ambiente e della sostenibilità economica. In Italia le priorità sono altre: mancano i soldi per le fasce deboli e i servizi sociali, i dormitori sono sempre più pieni». Le parole di don Luigi Ciotti hanno come sfondo la Valle di Susa: sabato scorso era lì, per incontrare il ‘pacifista No Tav’ Turi Cordaro che da due giorni protestava su un albero alla centrale idroelettrica di Chiomonte, e che è sceso grazie all’intervento decisivo del fondatore del Gruppo Abele e di Libera. «Voi sapete bene – ha ricordato il sacerdote rivolgendosi alle numerose persone presenti – che il miglior modo di fare memoria è impegnarci. È per questo motivo che io sono venuto qui oggi, dopo aver ricordato a Palermo l’agente Antonino Agostino e la moglie incinta Ida Castellucci, che furono uccisi il 5 agosto 1989. Ma non solo. Oggi, 6 agosto, è il 26esimo l’anniversario degli omicidi dei poliziotti Ninni Cassarà e Roberto Antiochia, ma anche del Procuratore Capo di Palermo Gaetano Costa,...