Articoli con tags ‘ clan Luchese ’


Il body building, il cinema e la mafia

Dic 30th, 2006 | Categoria: archivio articoli
Doping 6 La disciplina sportiva che porta alle estreme conseguenze la forma fisica, il body building, comincia a essere toccata dal fenemeno doping negli Usa dei primi anni 50. A differenza dei soldati che hanno assunto farmaci doping in determinati periodi e, per lo più, in dosaggi contenuti, i body builder sono stati spinti dal desiderio di incrementare la grandezza dei propri muscoli ad assumere dosi di farmaci doping enormemente superiori a quelle per cui quei farmaci erano stati sperimentati in campo terapeutico, producendo un vero e proprio boom nella richiesta di queste sostanze. Cosa Nostra production. Le più potenti famiglie mafiose italo-americane – come i Gambino, i Luchese, i Colombo e i Gotti – avevano conquistato da tempo il controllo del mercato illegale statunitense delle sostanze stupefacenti quando, all’inizio degli anni 70, compresero che poteva nascere un nuovo mercato illegale, quello degli steroidi anabolizzanti. Se ne impossessarono rapidamente e cercarono di incrementarlo sfruttando un’altra industria parzialmente nelle loro mani: il cinema. Attuarono un’idea perversamente efficace per entrambi i loro business illegali, probabilmente nata all’interno della palestra Golds Gym da loro posseduta a Los Angeles e che era frequentata da numerosi body builder ed attori: la produzione di un film con attori...