Articoli con tags ‘ Boko Haram ’


Il narcotraffico internazionale, “bancomat” privilegiato dai terroristi

Lug 22nd, 2015 | Categoria: articoli
di Mirna Caradonna e Piero Innocenti
 È ben noto che, in molti paesi del mondo, le guerriglie e le formazioni terroristiche si finanziano (anche) con il traffico degli stupefacenti, dopo aver stretto alleanze, reciprocamente vantaggiose, con le organizzazioni dei narcotrafficanti, assicurando loro “servizi” logistici essenziali tra cui, in particolare, il transito della “merce” sui territori controllati, la vigilanza sulle coltivazioni illegali, l’agibilità delle piste clandestine su cui atterrano piccoli aerei con i carichi di droga. In alcuni casi, abbandonata l’iniziale ideologia rivoluzionaria, gruppi della guerriglia sono diventati veri e propri cartelli del narcotraffico. Già alcuni anni fa (2009), Antonio Maria Costa, direttore esecutivo dell’Unodc, metteva in guardia sul punto, ricordando come «..oggi il traffico di droga è diventato la causa principale di un altro problema:il finanziamento del terrorismo. È diventato sempre più difficile distinguere chiaramente i gruppi terroristici dalle comuni organizzazioni criminali perché le loro strategie tendono sempre più a sovrapporsi. Se non recidiamo il legame tra crimine, droga e terrorismo, il mondo assisterà alla nascita di un ibrido e cioè di organizzazioni terroristiche della criminalità organizzata». È il caso, per esempio, delle Farc (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia) e, almeno in parte, dell’Eln (Esercito di Liberazione Nazionale) che, per sostenere un conflitto, che in Colombia va avanti da...