Articoli con tags ‘ Bar Italia Libera ’


Torino, confiscato in via definitiva il Bar Italia Libera. Ora si attende il bando

Gen 12th, 2016 | Categoria: articoli
di Simone Bauducco
Ha ospitato le riunioni della”ndrangheta torinese e si è trasformato in un simbolo dell’antimafia grazie al sequestro e alla riassegnazione a Libera, ma da oggi il Bar Italia Libera, bene sequestrato alla famiglia Catalano, chiude le serrande in attesa del nuovo bando dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati: «Dal 2013 al 2015 la Cooperativa sociale Nanà, che fa parte della rete di Libera, ha gestito in maniera temporanea questo bene sequestrato – racconta la referente regionale di Libera Piemonte – Maria Josè Fava – un’assegnazione voluta dal Tribunale di Torino per dare un segnale concreto nella lotta contro le mafie. Questo bar doveva rimanere aperto per far vedere che il cambiamento era possibile e così abbiamo iniziato questa avventura». Quando però il sequestro si è trasformato in una confisca definitiva, la proprietà del bene è passata nelle mani dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati terminando così di fatto l’esperienza temporanea della gestione della cooperativa in attesa che l’Agenzia emetta un bando per la gestione: «Speriamo che i tempi per il nuovo bando siano veloci perché questo luogo non può e non deve rimanere chiuso a lungo».   Di seguito il video: https://www.youtube.com/watch?v=FdCXrLR1m34&feature=youtu.be


Torino, ciclo di incontri sulla trattativa e sulla ‘ndrangheta

Nov 27th, 2013 | Categoria: news
“In libreria e al bar. Liberi di essere informati”. Con questo slogan la libreria Torre di Abele in via Pietro Micca 22 e il Bar Italia Libera di via Veglia 59/A, entrambi a Torino, promuovono – in collaborazione con Libera Piemonte, la Bottega dei Saperi e Sapori e «Narcomafie» –  tre incontri in cui saranno presentati altrettanti libri. Il primo appuntamento è per il pomeriggio di oggi, mercoledì 27 novembre: alle ore 18, presso la libreria di via Micca, il Procuratore capo di Torino Gian Carlo Caselli presenta “Vent’anni contro. Dall’eredità di Falcone e Borsellino alla trattativa”, scritto a quattro mani con l’ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia (La Terza editore), moderato dal direttore dell’agenzia «LaPresse» Ettore Boffano. Venerdì 6 dicembre, alle ore 18, l’appuntamento sarà invece con la giornalista Francesca Chirico, che presenterà “Io parlo. Donne ribelli in terra di ‘ndrangheta” (Castelvecchi editore); insieme a lei interverrà Manuela Mareso, direttore del mensile «Narcomafie». Infine, venerdì 13 dicembre l’ultimo dei tre appuntamenti si svolgerà presso il Bar Italia Libera: Marika Demaria, giornalista del mensile «Narcomafie», presenterà il suo “La scelta di Lea. La ribellione di una donna alla ‘ndrangheta” (Melampo editore), con l’intervento di Francesca Rispoli, responsabile del settore Formazione...