Articoli con tags ‘ Anna Introini ’


Il sorriso stanco di chi chiede giustizia

Nov 24th, 2015 | Categoria: prima pagina
di Marika Demaria
Riproponiamo l’articolo pubblicato all’interno del dossier “Donne e ‘ndrangheta” di Narcomafie, marzo 2012, pochi giorni prima che la Corte di Assise del Tribunale di Milano pronunciasse la sentenza.  Per maggiori informazioni clicca qui (altro…)


Condannati all’ergastolo i sei imputati per l’omicidio di Lea Garofalo

Apr 1st, 2012 | Categoria: news
Condannati. Tutti e sei gli imputati. Questo l’epilogo del processo istruito a luglio 2011 per la scomparsa di Lea Garofalo, sequestrata, torturata, uccisa e sciolta nell’acido la notte tra il 24 e il 25 novembre 2009. La Corte d’Assise presieduta da Anna Introini ha di fatto accolto la richiesta di ergastolo pronunciata dal pubblico ministero Marcello Tatangelo al termine della sua requisitoria. Carlo Cosco e i fratelli Vito e Giuseppe, così come Rosario Curcio, Massimo Sabatino e Carmine Venturino sono dunque stati condannati all’ergastolo, con l’isolamento diurno differenziato: due anni per Carlo Cosco e Vito Cosco, un anno per gli altri imputati. Non solo. Tutti sono stati condannati a risarcire una provvisionale di 200 mila euro a Denise Cosco, figlia di Carlo Cosco e Lea Garofalo, che coraggiosamente aveva testimoniato in aula, costituendosi parte civile. La giovane ventenne era presente alla lettura della sentenza, in un’altra stanza per motivi di sicurezza (tutt’ora vive sotto scorta e sotto programma di protezione), insieme a Don Luigi Ciotti e agli avvocati dell’ufficio legale di Libera, Enza Rando e Ilaria Ramoni. In aula, moltissimi i cittadini arrivati per dimostrare sostegno alla ragazza; tra il pubblico anche Nando dalla Chiesa, presidente onorario di Libera, e...


Tra poche ore la sentenza del processo Lea Garofalo

Mar 30th, 2012 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
Sono da poco passate le 16 quando Anna Introini dichiara «La Corte si ritira». Tra poche ore sarà dunque proclamata la sentenza di primo grado per il processo che si è celebrato dal 6 luglio ad oggi, 30 marzo – con uno stop forzato e una ripresa dal 23 novembre alla prima settimana di dicembre per il cambio del Presidente della Corte – per la scomparsa di Lea Garofalo. Il pubblico ministero Marcello Tatangelo ha chiesto sei ergastoli per i sei imputati Carlo, Giuseppe e Vito Cosco, Rosario Curcio, Massimo Sabatino e Carmine Venturino. Diversi i capi d’imputazione: gli ultimi tre sono accusati di aver sequestrato Lea Garofalo la sera del 24 novembre 2009 dopo che era stata consegnata loro da Carlo Cosco; a loro volta, i tre imputati avrebbero consegnato la donna nelle mani di Vito e Giuseppe Cosco che l’avrebbero interrogata, torturata e uccisa con un colpo di pistola alla nuca. Infine, tutti sono accusati di aver distrutto il cadavere mediante dissolvimento in cinquanta litri di acido, operazione avvenuta su un terreno a San Fruttuso, Monza Brianza. La requisitoria del pm ha occupato l’intera giornata di lunedì 26 e buona parte dell’udienza di martedì 27, seguita dalle conclusioni...


Processo Lea Garofalo, Carlo Cosco rinuncia a deporre

Feb 9th, 2012 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
Con l’udienza di oggi, 9 febbraio, si è esaurita la lista dei teste che il pm Marcello Tatangelo aveva chiamato a deporre. Di fatto si è dunque iniziato a procedere con l’esame dei testimoni chiamati dalle difese. Questo dovrebbe consentire – salvo imprevisti – di concludere le audizioni di tutti i teste entro la fine di febbraio, lasciando successivamente spazio alle requisitorie dei legali; non si conosce ancora invece la data in cui sarà letta la sentenza di primo grado che sarà emessa dalla prima sezione della Corte d’Assise, presieduta da Anna Introini. C’era attesa questa mattina per la deposizione dell’imputato Carlo Cosco che, a differenza di quelli che il suo avvocato difensore Steinberg definì – nel corso della prima udienza – “compagni di sventura”, aveva deciso di raccontare in aula la sua versione dei fatti. Così però non è stato. L’imputato ha infatti rinunziato a sottoporsi all’interrogatorio, affidando la propria giustificazione al legale di fiducia: «Il mio assistito ha detto che non se la sente, sa che questa sarebbe l’unica occasione per parlare ma proprio non ce la farebbe». Poco dopo, uno ad uno lo stesso Carlo Cosco, i suoi fratelli Vito e Giuseppe, Carmine Venturino, Massimo Sabatino e Rosario...


Processo Lea Garofalo, la fatica di ricordare

Dic 20th, 2011 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
L’udienza del processo Lea Garofalo ieri – 19 dicembre – è stata caretterizzata dai «Non ricordo», «Forse», e da discrepanze tra ciò che i teste avevano dichiarato nel corso delle prime deposizioni rilasciate ai Carabinieri e agli inquirenti e ciò che hanno raccontato davanti alla Corte d’Assise presieduta da Anna Introini. (altro…)


Processo Lea Garofalo, riprendono le udienze

Dic 2nd, 2011 | Categoria: articoli, prima pagina
di Marika Demaria
«Signor Giudice, è opportuno che questa Corte salvaguardi i principi cardine che garantiscono un processo equilibrato. Per questo chiediamo che Lei partecipi a tutta l’attività istruttoria, risentendo tutti i teste che hanno già deposto e non limitandosi alla lettura delle carte». Così Daniele Sussmann Steinberg, di fronte alla neo insediata Presidente Anna Introini, motiva la decisione compatta che la difesa ha assunto. Corte d’Assise: ieri, giovedì primo dicembre, è ripreso il processo Lea Garofalo, dopo la nomina del Presidente Filippo Grisolia a capo del Gabinetto del ministro della Giustizia che di fatto ha stoppato il dibattimento. Richiesta accolta: nel corso dell’udienza di ieri si sono dunque ascoltati i teste già in calendario per il 23 novembre (quando fu data la notizia relativa al cambio del Presidente) e fissate le date che da qui a marzo permetteranno di sviluppare questo delicato processo, per un totale di ventuno udienze. Il primo teste – di nazionalità orientale – ha raccontato alle parti di gestire un negozio di alimentari in via Montello 6 a Milano, e che abitualmente presta il proprio furgone ad amici e vicini. Lo fece anche con Vito “Sergio” Cosco e Massimo Sabatino (riconosciuti attaverso delle foto identificative fornite dall’accusa) il 4...


Nominato il nuovo Presidente di Corte per il processo Garofalo

Nov 24th, 2011 | Categoria: news, prima pagina
Anna Introini, presidente della nona sezione del Tribunale di Milano, è stata applicata alla Corte d’Assise e di fatto presiederà la stessa  nel processo Lea Garofalo. A rendere pubblica la notizia – in una nota scritta – è Livia Pomodoro,  presidente del Tribunale milanese, che ha precisato che “a seguito del trasferimento a Roma del presidente Filippo Grisolia (nella foto) per assumere l’incarico di capo di gabinetto del ministero di Giustizia, si è provveduto immediatamente alla sua sostituzione con altro magistrato che terrà regolarmente l’udienza del primo dicembre e quelle successive fino alla conclusione del processo”. L’udienza di giovedì prossimo sarà cruciale in quanto sarà ufficializzato il calendario delle prossime udienze: dalla nota diramata si evince che il calendario sarà fitto, “tenuto conto della gravità dei reati contestati e anche al fine di evitare eventuali scarcerazioni”. Quest’ultimo aspetto fa riferimento alla scadenza dei termini di custodia cautelare degli imputati: 28 luglio 2012. Nelle righe conclusive si legge che “la presidenza si dichiara certa che si farà di tutto per evitare ulteriori sofferenze e disagi alle persone offese”. Il pensiero corre in maniera particolare a Denise Cosco, la figlia 19enne della vittima ma...