Articoli con tags ‘ Alberto Giacomelli ’


Il 14 settembre insanguinato dalla mafia

Set 14th, 2015 | Categoria: articoli
di Rino Giacalone
Il 14 settembre 1988, Cosa nostra uccide – a poca distanza dal suo podere nelle campagne trapanesi – il giudice Alberto Giacomelli, da poco in pensione. Il 14 settembre 1992, sicari professionisti tentano di uccidere il poliziotto Rino Germanà: nel primo pomeriggio, mentre stava percorrendo il lungomare Tonnarella di Mazara, la Panda di servizio sulla quale si trovava viene affiancata da una Fiat Tipo guidata da Matteo Messina Denaro (ancora non latitante), con a bordo Leoluca Bagarella e Giuseppe Graviano. Si apre un conflitto a fuoco e Germanà riesce miracolosamente a salvarsi. Denominatore comune di questi avvenimenti non è solo la data – 14 settembre – ma l’attacco che entrambi hanno sferrato ai beni della mafia. Giacomelli fu ammazzato perché nei giorni del suo delitto era diventata definitiva una confisca da lui decisa qualche anno prima, relativa ad un’abitazione posseduta a Mazara da Gaetano Riina, fratello di Totò Riina. Germanà (in pensione dallo scorso maggio) si stava occupando dei rapporti tra mafia e politica, e pochi giorni prima dell’attentato aveva firmato un rapporto inerente alla Banca Sicula di Trapani. Oggi si mastica amaro a ricordare questi due accadimenti. Siamo dinanzi a due progetti criminali mafiosi nati indubbiamente dalla reazione della mafia e di...